username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

O me giovinetto

O me giovinetto! Nasco
nell'odore che la pioggia
sospira dai prati,
di erba viva... Nasco
nello specchio della roggia.

In quello specchio, Casarsa
-come i prati di rugiada-
trema di tempo antico.
Là sotto, io vivo di pietà,
lontano fanciullo peccatore

in un riso sconsolato.
O me giovinetto, serena
la sera tinge l'ombra
sui vecchi muri: in cielo
la luce acceca.

 


2 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • christopher il 22/09/2012 18:02
    gioventù delicata come una goccia d'acqua, la leggerei in una panchina davanti un laghetto per cercare serenità
  • Gloria D'Alessandro il 29/04/2011 15:24
    che bella... te giovinetto... eterno.
    romantic passion, ragazzo mio. Eterno.