username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

I bimbi di Extremadura

I bimbi di Extremadura
vanno scalzi.
Chi ha rubato le loro scarpe?
Li ferisce il caldo e il freddo.
Chi ha strappato i loro vestiti?
La pioggia
bagna loro il letto e il sonno.
Chi demolì la loro casa?
Non sanno
i nomi delle stelle.
Chi chiuse la loro scuola?
I bimbi di Extremadura
sono seri.
Chi fu che rubò i loro giochi?

 


2 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • il 23/06/2013 13:50
    Un bella poesia, onesta e senza troppi fronzoli.
  • Aedo il 08/03/2010 23:59
    La poesia è veramente unica e crea un nodo alla gola. Si può estendere a tutti i bambini, che sono sfruttati e piangono a causa della miseria umana. Quando verrà il giorno in cui nessuno ruberà loro i giochi?