username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Autunno

Autunno mansueto, io mi posseggo
e piego alle tue acque a bermi il cielo,
fuga soave d'alberi e d'abissi.

Aspra pena del nascere
mi trova a te congiunto;
e in te mi schianto e risano:

povera cosa caduta
che la terra raccoglie.

 


3 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Antonio Tanelli il 24/05/2015 08:25
    Silenzio parla la poesia...
  • rino barbieri il 19/06/2011 21:14
    alquanto confusa poetica? lo lascio dire ai poeti io non ci arrivo sostanzialmente difficile da leggire.
  • Giacomo Scimonelli il 19/07/2010 01:45
    la malinconia dell'autunno descritta dolcemente ma con schietta verità... versi sublimi