username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Febbraio

Parlavano di colui che amo
Con parole crudeli e gaie;
Le mie labbra mantennero guardia silenziosa
Su tutto quello che non potevo dire.
Udivo e giù in strada
Gli alberi solitari nella piazza
Rimanevano al vento invernale
Pazienti e spogli
Udivo... o alberi senza voci
Sotto il vento, conoscevo
L'ansiosa terribile primavera
Nascosta in voi.

 


3 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • ELISA DURANTE il 03/08/2011 21:50
    Controcorrente si soffre ma ci si fortifica...
  • grazia savonelli il 03/05/2011 21:26
    l'amore vero che va oltre le dicerie e le menzogne bellissimo il il confronto con gli alberi spogli che dentro hanno nascosta la primavera
  • Cinzia Gargiulo il 30/01/2010 11:57
    Una pagina di vita intrisa d'amore e dolore per la maldicenza della gente. Bellissima!!