username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Il bacio

Prima che mi baciassi solo i venti del paradiso
Mi avevano baciato, e la tenerezza della pioggia—
Ora sei venuto, come posso interessarmi di baci
Come i loro di nuovo?
Cercai il mare, lei inviò i suoi venti ad
incontrarmi,
Essi ondeggiarono attorno a me cantando del sud—
Voltai la mia testa per mantenere ancora sacro
Il tuo bacio sulla mia bocca.
E rapidamente le dolci piogge del tempo brillante
di Aprile
Non trovarono le mie labbra dove sono i baci
viventi;
Chinai la testa in caso accendessero la mia gloria
Come la pioggia accende una stella.
Io sono del mio amore ed egli è mio per sempre,
Chiusi con un sigillo e al sicuro tutto il tempo—
Pensi che potrei permettere ad un mendicante di
entrare
Dove un re è stato prima?

 


1 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • YURI STORAI il 20/03/2011 07:26
    molto mielosa, sdolcinata, si perde la passionalita' del gesto con la gelosia,
    che tra l'altro riguarda una pioggia primaverile, il non risvegliare è morire
    dentro.