username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Son tanto brava

Son tanto brava lungo il giorno.
Comprendo, accetto, non piango.
Quasi imparo ad aver orgoglio
quasi fossi un uomo.
Ma, al primo brivido di viola in cielo
ogni diurno sostegno dispare.
Tu mi sospiri lontano:
<Sera, sera dolce e mia!>
Sembrami d'aver fra le dita la
stanchezza di tutta la terra.
Non son più che sguardo,
sguardo sperduto, e vene.

 


2 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • patrizia chini il 25/07/2013 13:08
    "Nella notte
    i fantasmi del passato
    prendono forma lentamente,
    scivolano fuori
    dalla mente,
    nel silenzio
    più profondo.
    ..." (Da "Nella notte"
    Tutti noi abbiamo fantasmi che popolano le nostre notti insonni
  • ELISA DURANTE il 28/07/2011 18:46
    La notte... è quella che è difficile! Escono i mostri dalle loro tane!