username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Quante volte

Quante volte già hai passeggiato, così, vicino a un orologio
o sotto una stenta acacia, cercando con gli occhi,
ma la sembianza dell'una o dell'altra s'altera facilmente...
Nei sensi la fatalità e in echi d'anima
conoscesti la paura della morte,
ecco che cos'è aspettare... Così dopo
sono reali soltanto gli spettri... Ma la gelosia
non ha chi la difenderebbe...

 


1 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • ELISA DURANTE il 22/07/2011 18:12
    Non conoscevo questa poesia... La trovo meravigliosa!