username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Sonetto 1

Di esseri belli esigiamo un erede,
Non morirà mai l’essenza di rosa,
Se, quando al tempo maturando cede,
Un tenero bocciolo al suolo posa;

Ma se tu ti rimiri luminoso,
La tua fiamma s’illumina da sola,
Carestia su terreno rigoglioso,
Tu stesso tuo nemico a te si immola.

Ora tu sei del mondo il fresco gioiello,
Unico araldo della primavera,
Sotterri ciò che dentro te è più bello,
Spreco avaro di ciò che di te è fiera.

Pietà del mondo abbi, che non soccomba

Ciò che devi al mondo nella tua tomba.

 


4 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • daniela il 19/09/2013 11:04
    Sei grande e unico William.
  • Donato Delfin8 il 04/03/2011 23:23
    Già vero. Semplicità e potenza.
  • YURI STORAI il 04/03/2011 22:57
    mi piace è un inno alla vita e alla procreazione
  • Francesco Scardone il 24/02/2010 13:19
    non lo conoscevo questo ma mi piace un casino