accedi   |   crea nuovo account

Amor di patria: poesie sull'Italia

Pagine: 1234... ultima

Fu e sarà

Guardavo tutto intorno a me,
sentivo il vento sulla mia pelle,
l'erba ondeggiare come
acqua gelida d'inverno,
ascoltavo i rumori perdersi
nel vuoto dei miei pensieri.

Alzai lo sguardo al cielo,
un sole agonizante rendeva
omaggio alla nostra presenza,
le nuvole sparivano bruciate
dal fuoco del tramonto,
si abituava il mio sguardo
al rosso vivo, al rosso sangue.

Guardai avanti,

[continua a leggere...]



Il drappo

Bianco innalzato era,
schizzi di sangue
arrossato l'avea,
ne lo prato caduto,
de verde
s'era macchiato,
l'Italia era ormai nata.



Esodo d'Istria (Esuli in futuro)

Essere cacciati
o andarsene perché non voluti

Esodo amaro

andare per poi non tornare
o
tornare senza guarire

Arrivare senza più ferite,
così l’Esodo ha una fine,
così Esuli in futuro

16. V. 2005



Il tricolore

Stille di pioggia
Su declivi bruciati
arsi dal fuoco
di cento battaglie
spazzati dal vento
di mille lamenti
scendono
grondano
scivolano
adagio
adagio
a mescolarsi
scambiarsi
e confondersi
con gocce di sangue
ancora stillante
dalle crepe
di martoriati pendici
e straziati altopiani.
Linfa vermiglia
di giovani cuori
nati già eroi
imporpora l’erba
di verde rigoglio
dall’

[continua a leggere...]



L'Italie

Ego
de la civitas Nusco
natio,
de la Lupa
adottivo,
lo Stivale tutto
amo,
a niun
permetto
vano di
offenderlo.




Pagine: 1234... ultima



Cerca tra le opere

Amor di patria: poesie sull'ItaliaLa pagina riporta i titoli delle opere presenti nella categoria Amor di patria.