username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Poesia animali

Pagine: 1234... ultima

La formica e l'agnello

La formichina con rigore lavora,
mentre l'agnello l'erba divora.
Perché tu non fai provviste?
Chiede la formichina curiosa.
Non posso, sono molto triste,
e continuando a ruminare senza posa:
sai, mi hanno messo nella lista,
domani qui si fa gran festa,
con la mia carne tenera e gustosa,
per il banchetto in onore della sposa.
Povero te, io non ho questi problemi,
però ho sempre paura c

[continua a leggere...]

2
2 commenti    0 recensioni      autore: Terry Di Vetta


Libellula

Graziosa libellula,
dove vai
tu che non ti fermi mai?
Spirito libero,
leggero come una foglia d'autunno,
spontaneo ed innocente come un bambino,
ti sollevi dolcemente
e ti posi su di me.
Lucente come un rubino,
mi permetti di godere della tua beltà.



Abbandono parola di cane

nemmeno un cenno
nemmeno un saluto
ti sei voltato
ed ora chi sono?

la corta catena
mi tiene legato
a questa che forse
sarà la mia morte

ringrazio comunque
lo faccio col cuore
sarò solo un cane
ma almeno so amare

la gente che passa
mi vede aspettare
qualcosa che forse
mi fa solo male

il male son loro
con auto e gioielli
con guerre e denaro
non san più giocare

io son

[continua a leggere...]

1
9 commenti    0 recensioni      autore: piero vero


La mucca e il toro

"Mucca pezzata son e vo muggendo mu,
e, co lo tor ingiusto me batto
muggendo e fregando l'erba a lo matto

Culpa ha colui, in fé io dico mu
che, mungendomi sempre latte vo
et ignora lo cornuto che tutto vo

Che oltra a le corna felice portar
altro non sa che sol mangiar"



Serpente

Tutti ti temono per il tuo veleno che uccide,
ma quanto sei effettivamente cattivo?
Tu mordi per difesa.
Non sempre chi uccide lo fa per difesa.
La cattiveria umana è sicuramente peggiore,
anche perchè viene da parte di persone che ragionano
e non da animali istintivi.



A Celeste e Dora

Grazia felina cammina
sfiorando il pavimento,
occhi color del cielo
e del sole dell'estate,
corse vorticose
e rapide per casa
e lotte affettuose
senza tregua sopra il letto.

Osservare il vostro sonno
in posti amati
e in pose strane
strappa un sorriso
anche in giornate
storte e senza senso.

Mi piace sentire
il rumore soffuso delle fusa,
accarezzare testa e zampe,
vede

[continua a leggere...]



Merlo beccogiallo

Merlo beccogiallo
che al mattino attendi
nel piccolo grumo nero delle penne
sotto la siepe grattando
e corri verso il cedro
timoroso
ove scompari nel sottobosco
delle ortensie ancor spoglie.



Cicale zittite

Imprevisto durante la messa
sovrasta la voce del prete
il coro di cento cicale;
continua l'agone ingaggiato,
fino a che, nella sera calante,
al Vangelo appena spiegato
s'inchina quell'ultimo canto.



Gatti!

I gattini piccolini
col musetto da tigrotto
son teneri e carini
quando crescon
san graffiare
e tutto quanto rovinare.
Prenderli e fargli capire
è un'impresa assai speciale
visto che corron come animali!



Pecorella nigra eppur sorella

Paura
aber nun puoi
ne lo tuo belar,
anco se nigra
si,
sorella pecorella,
lo Bon Pastor
da lo su' gregge
mai te scaccerà,
et niun lupo
te azzannerà.




Pagine: 1234... ultima



Cerca tra le opere

La pagina riporta i titoli delle opere presenti nella categoria Animali.