accedi   |   crea nuovo account

Poesie su avvenimenti liberi

Pagine: 1234... ultima

A chi mal vole e male ottiene

Dentro rode
ne lo fegato e pancreas,
pe' chi lo prossimo suo
non ama,
anzi non stima,
pur de l'auree
ali dotate,
che a lo cielo
si può
vedere di già,
come verme
lo Capitanucci
e lo Linguanti
ne lo girone
ultimo
lo pone,
e ne lo eterno foco
senza alcuna pietade
lo butta,
ma Egli se rialza
e a loro
sghignazza,
avendola vinta
pe' conoscenza e virtude.



Arabeschi

Avrei voglia di disegnar arabeschi
usando la punta di una stella,
nella volta celeste illuminar
di mille colori
un'anima in pena.
Allietare i pensieri
giocando silenziosa
piroettando s'una cometa
e nel volo atterrare
in un mondo che tace.
Una nuova terra
dove iniziare un'avventura di vita
diversa, speciale
non più la stessa.
Solo sogni da inventare
ma sono i soli
che rimangono

[continua a leggere...]



La timidezza

Timida
come un piccolo bambino
che si nasconde dietro la mamma
Timida
come il sole
quando si nasconde dietro le nuvole
Timida
come i piccoli gattini
appena nati che non escono dalla cuccia
Timida
come me
e come tutti i bambini del mondo.



Liscio roseo

Scese
dal cielo irrompe
una lacrima sul mio viso
riga sul liscio roseo
curve fin alla fine
e cade sui petali,
rosei dall'albero
scesero graziosi
nell'attimo delicato
d'un passo e d'un sorriso
sorpreso dall'attimo.
È scivolato tutto
nella riga è rimasto
sol ora tocca a me.

La lacrima cadrà
in mille forme.
Inizia a raccoglierne qualcuna.

   6 commenti     di: Giuseppe Tiloca


Sangue e arena

Quanno lo sangue
co l'arena se mischia,
no tanfo putrido
a lo cielo s'iza.




Pagine: 1234... ultima



Cerca tra le opere

La pagina riporta i titoli delle opere presenti nella categoria Altri avvenimenti.