PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Poesie catartiche

Pagine: 1234... ultima

Venerdì

Dalle spumose
acque marine
la Venere bella
s'eleva;
lo dì
arrapatissimo
lì per lì
se la fa
e ven fori
il Venerdì.



Liquido di Bacco

Color rubino
sei,
profumo prelibato
emani,
in calice
di buon cristallo
alla sbrigativa
vuotato sei;
e mannaggia
'a morte
so' già 'briaco.



La marcia

Vedo davanti me
tante candele accese
e tutti per mano

nella mano e
io felice con te
che camminiamo
per una marcia infinita.

Ho una fitta qui, diretta
alla mia vita.
Amò, ma questa

è la marcia per la pace
o per sopravvivere?

   2 commenti     di: Raffaele Arena


O la Borsa o la vita

È una mina vagante
lo spread sull'ottovolante

In altalena il differenziale
scende e poi risale

Son tutte grasse speculazioni
e i mercanti non senton ragioni

E quando cala il rendimento
abbiamo tutti un turbamento

Se aumenta il differenziale
il debito è sempre più spaziale

Il rischio default è dietro l'angolo
e si rimane poi, solo con qualche spicciolo

Augur

[continua a leggere...]

   1 commenti     di: Roberto Tommasi


La foto

La foto che vedi
l' ho scattata ora
l' attimo passato
e' nitida
con macchina
di tecnologia ultima generazione.

Oh... guarda dietro di te cosa c'e'
te lo dicevo che gli extra-terrestri esistono!!!!

   5 commenti     di: Raffaele Arena



Pagine: 1234... ultima



Cerca tra le opere

La pagina riporta i titoli delle opere presenti nella categoria Poesie catartiche.