PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Poesie catartiche

Pagine: 1234... ultima

La vita orizzontale

Siamo tutti chini
tanto da non incontrar più occhi
e gioielli, e fili
stretti in una mano
e strade piene
che sembran correre da sole

La colpa non è mai dei figli
ma dei padri
che padri non sono
il diavolo ha fatto la sua parte
affascinante
scorazza per il mondo
è bello
ha un bel sorriso
ti invita a riempir carrelli
pieni di felicità

E penso a quanto
rimane da capire
la vi

[continua a leggere...]

   3 commenti     di: ciro giordano


Mi sveglio nell'incubo

Sogno soave
o son desto,
passeggio correndo

ma è presto.
Mi sveglio nell'incubo
e mi addormento...

come interrompendo
un vagar vagabondo
senza meta, talvolta estraneo...

Sulla via della seta.

Ma siamo sicuri che è al 100% ?
Al tatto mi pare misto acrilico!!

   2 commenti     di: Raffaele Arena


Un menu' particolare

Mettete il prezzemolo (duro) sulle farfalline,
finochietto selvatico infilzato dallo spada,
solo uno spruzzo di grana nel portafoglio,
grattata di pepe sulla schiena (del maiale).
Lardo eccessivo su magra pescatrice,
pesce veloce del baltico
in pasticcio di mais (merluzzo e polenta).
Rombo chiodato in inverno sta' in strada,
shashimi? no sarai tu scemo!
cous cous, cous cous, cous cous!

[continua a leggere...]

   3 commenti     di: ernesto musiari


La seicento blu

Dai che si va al mare
tutti quanti al mare
con la mia seicento
la seicento blu

finestrini aperti
la capote aperta
siamo centoventi
e una seicento blu

con gli occhiali scuri
coi capelli al vento
salvagente e pinne
la seicento blu

con la radio aperta
che fa un gran casino
gli occhi sorridenti
e la seicento blu

dai scendiamo in strada
su che andiamo al mare
Dio me l'han f

[continua a leggere...]

   0 commenti     di: andrea


Il prode Roncisvalle

Il prode Roncisvalle guerriero di ventura
la terra dell'ignoto è pronto a conquistare
col fido suo scudiero andrà per l'avventura
ma resta un po' perplesso da dove incominciare.

Appronta la corazza si cala la visiera
poi tira una moneta e giù gli viene croce
presa la decisione del fiume va alla foce
ma per salire in groppa ecco che arriva sera.

A furia di spintoni del prode suo s

[continua a leggere...]

   0 commenti     di: andrea



Pagine: 1234... ultima



Cerca tra le opere

La pagina riporta i titoli delle opere presenti nella categoria Poesie catartiche.