PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Poesie catartiche

Pagine: 1234... ultima

Il Charleston de lo senior

Piano piano mi son abituato a te
e oggi senza di te
non so nemmeno che giorno è,
senior siamo ma la grinta
ancora abbiamo,
seppur la mente
a volte tilt facendo
il Charleston ballo,
e per terra vado.



Caldarroste

Me la vorrei levare
questa voglia:
le castagne arrostite.
Il nonno
dal profumo di buono inghiottito
di bucce
ci riempiva l'ombrello

   3 commenti     di: alberto accorsi


Marrons glacés

Quando sarò morto
sarò ancora vivo

almeno in parte

nell'infinito
della luce
ascolterò una voce
con forte accento da Padrino

Era lì
il tuo paradiso
su terra

con Lei

fra Loro

e questo
l'avevi già capito
amando con tutta la tua anima

e tutto il Tuo corpo

lo sogno ancora

Ehi dove vai
cosa fai

non accarezzare quella Piuma di glassa
è proibito
fare l'Am

[continua a leggere...]



Creatura angelica

La profondità del mare
ne li tuoi occhi sensitivi e belli
io vedo in allegria

Un bocciul de rosa scarmiglio
la tua bocca che se schiude
a lo mio tocco è

Oltre non vado
per vertigini
non avere
e come un sasso
cadere.



L'urlo dell'odio

Come araba fenice
il dolore vetusto
risorge e spinge a nozze
la rabbia col disgusto.

Nerastra e aliena fiamma
la luce annichilisce
più svelta del tramonto
e la quiete avvizzisce.

Insaziabile, l'odio,
mostro dai mille nomi,
sospinge l'ego urlante
tra tetri manicomi.

Si nutre del tracollo
ghignante delusione,
svelatosi il controllo
come ultima illusione.

   6 commenti     di: Alessandro



Pagine: 1234... ultima



Cerca tra le opere

La pagina riporta i titoli delle opere presenti nella categoria Poesie catartiche.