accedi   |   crea nuovo account

Poesie catartiche

Pagine: 1234... ultima

Profumo di donna

Occhi profondi,
ne li quali
il mare
si specchia;

bocca ardente,
ove le labbra mie
di passione bruciano
posandovici;

seno turgido,
su lo quale
la mia testa
giocosa si culla;

e più sotto
non vado,
se no
m'arrapo.



... e arriva il tempo

E arriva il tempo
che non puoi lasciare andare,
che devi fissare
nella mente e nel cuore.
L'attimo fuggente
che non puoi disperdere nel vento,
che devi raccogliere,
annaffiare
come un fiore delicato.
Gli anni fuggono inesorabili,
il verde ingiallisce
e rende antica
la freschezza dei pensieri.
Non te ne accorgi,
sono gli altri
il tuo specchio
che ti frusta nell'animo.
Un

[continua a leggere...]



Ripensamenti

Ci sono giorni in cui
tutto si dipana
la matassa ingarbugliata
trova un capo
per fortuna o per destino
si srotola il filo
Come uno scoglio
infrango le onde
non aspetto il riflusso
che dolcemente sale
e trova una ragione
ma mi ergo
fermo a difender principi
mi brucia
la parola tagliente come spada
che stride, sbatte
su ferite ancora aperte
sempre la parola
solo lei
è un balsamo

[continua a leggere...]

   1 commenti     di: ciro giordano


La marcia

Vedo davanti me
tante candele accese
e tutti per mano

nella mano e
io felice con te
che camminiamo
per una marcia infinita.

Ho una fitta qui, diretta
alla mia vita.
Amò, ma questa

è la marcia per la pace
o per sopravvivere?

   2 commenti     di: Raffaele Arena


Hai dato nuova luce

È stato bello incontrarti
e riconoscer nel tuo sguardo
un carattere deciso,

hai dato nuova luce
a una strada tortuosa
dove poche lucciole

ancora, mi facevan da guida.
E spegni gli abbaglianti
per favore!

   5 commenti     di: Raffaele Arena



Pagine: 1234... ultima



Cerca tra le opere

La pagina riporta i titoli delle opere presenti nella categoria Poesie catartiche.