username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Poesie sulla disabilità

Pagine: 1234... ultima

Fremere (13/9/1999)

Freme d’intorno un andare
nell’ombra e in inverno:
scrosci d’acqua piovigginosa
si attardano sul limitare;
nera ombra si spiana
e si dilata nell’oscurità:
rosse tempie tremende.
Andare disperso,
andare smarrito:
rimane il valore,
rimane il dolore.



Briciole in disequilibrio

Sono angoscia
I riverberi caliginosi
A primavera
Nel sterile deserto

Segregato
Nella volontà folle
Tra dialoghi
Immutati

Immagini
Di muri depressi
Pagine sfiorite
Nella cenere bianca

Guaiscono
Estive venture
Tra i foschi assilli
Spogli di rumore

E germinare
Distante dalla gioia
Come un senile salice
Sotto la pioggia

- Allora perché... non vi è pioggia nel deserto.

[continua a leggere...]



Anima down

Resta nel silenzio della notte
ancora il tempo di guardarti
ed allora sono attimi di meraviglia
stupore e incredulità.

E ti cerco in ogni gesto
che indelebile ho accolto
dentro me

E ti trovo in ogni respiro
nel giorno che era solo ieri

E tornerei nelle ore che ti hanno
portato accanto al mio viso
senza cambiare nulla.



Il paracadute da disabile

Salgo nella volta celeste con estasi furiosa
il mare si allontana sempre più
mentre la nuvola è ancora più prossima a noi
Le mani chiuse a pugno si incontrano
il primo dito per un pronostico vincente
accompagna l’urlo per l’esplosione dell’impagabile volere.
Volere volare all’inizio dei pensieri
assieme a te, caro Dino, che ci dipingevi
I sostegni affaticati li riassetto fuori

[continua a leggere...]



Rigurgito di impotenza

Rigurgito di impotenza
in una vita dove regna
l'impossibilità
del dare figlia del non fare
e muore ogni idea
di riscatto o di gloria.

Giornate uguali
piene di vuoti...
vuoti di rimpianti.
Colma l'esistenza
il respiro che ammorba l'aria
e soffoca le speranze

   1 commenti     di: patrizia chini



Pagine: 1234... ultima



Cerca tra le opere

Questa sezione contiene poesie sui disabili e il mondo della disabilità, con i suoi problemi ma anche le sue profonde ricchezze