username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Poesie sulla disabilità

Pagine: 1234... ultima

Miracolo

È la luce dei tuoi occhi,
anhe se sono spenti
e senca colore
vagano nel cammino della tua vita.

La tua mano mi è vicina,
sento il tuo calore che mi avvolge,
prende la mia anima.

Sei un non vedente,
i tuoi occhi brillano come il cielo
con le stelle della notte,
mi guidi il cammino della mia vita.

Sei il miracolo dell'amore
fra due anime che soppravvivono,
nell'agonia di ques

[continua a leggere...]



regalo di primavera

Rinchiuso
in un guscio calcare
osservo
il mondo mio
stretto.
Di fuori
rumori assordanti
profumo
di mosto
e di terra.
La paura di uscire
e la voglia
sulla statera
hanno ugual peso.
Coraggio
è venuto il momento
il becco
usato a piccone
la luce
gli odori
più forti
e l’ala
piegata
mia
offesa.
Siam tre
non più da solo
una coperta di ali giganti
che scalda
protegge
c

[continua a leggere...]



Ciao

Io sono...

Andrea, Nicholas, Christian,
Sara, Giulia, Dario...

Siamo nati in difficoltà.

Abbiamo mille storie da raccontare...
ognuna diversa,
ma con molti sentimenti in comune.

"Quando influenze esterne non agiscono,
la natura di tutti è perfetta".

"La nostra vita è come una pianta che cresce a metà
perché la parte che non cresce è malata".

"Siamo fatti come una

[continua a leggere...]



Verso il tuo volare

S'annidano silenziosi ma...
"quel tumulto"
vive gioioso
dentro il tuo sguardo
perso in alto
ridente e assente
"per chi non ti vive"
sei un mistero...
leggiadro sei
come un angelo
dal cuore pulito
sceso tra noi per donarci
una carezza d'umiltà
vivere per
insegnarci a volare
lassù in alto nel cielo
dove il mistero
vive in te
anima straniera...



Un ragazzo e la sua vita in una foto

Il mio cuore
sta per scoppiare
in un pianto d’emozioni!

C’è un ragazzo
e la sua vita
in una foto

C’è chi piange il suo ricordo,
c’è chi stenta a trattenere
le sue lacrime d’amore

C’è chi si lascia andare
ad un fiume di parole
di fronte a quella vita
chiusa in un cassetto
ma che ha troppo ancor da dire

C’è chi si illumina nel viso
guardando il suo sorriso

[continua a leggere...]



Silenzio e urla

Le danze si sono aperte
la giovane ballerina
dalle movenze leggiadre
volteggia nello spazio
Tal sembra l'attesa
come un dolce sospiro
di abbracci silenti.
Le danze si sono aperte
ma la ballerina
ha braccia e gambe
rattrappite e contorte,
le sue movenze
non sono leggiadre
ma pesanti
La realtà
si veste di crudezze
impensabili,
i sogni
diventano incubi.
Nel silenzio
dello s

[continua a leggere...]

0
7 commenti    0 recensioni      autore: silvia leuzzi


Mani tese

In un villaggio
del nero continente,
tra casupole fatiscenti
di terracotta e paglia,
mille mani
si tendono
a chieder
acqua e cibo.
Una città metropoli
che distante
non è,
con indifferenza
e sdegno
guarda
questo flagello.
Persino le ombre
di questi disgraziati
facendo fagotti
e fagottini
li hanno abbandonati
per lidi
più accoglienti.



Voglio vivere

perchè non mi guardi?
perchè non mi capisci?
voglio dirti quanto ti voglio bene,
ma non posso.
cerco di fartelo capire col mio sguardo,
col mio sorriso.
non voglio che tu soffra a causa mia,
ma io voglio vivere!
guarda i miei occhi, la mia voglia di vita!



Marinai senza vele

Di quanti hanno camminato per l'anima mia
-portando pensieri o sguardi fieri-
mi rimane solo il tuo azzurro sorriso,
muto stiramento di labbra bambine
che tacciono sempre di più.

Tal silenziose ombre
avanzeranno poi fuor dalla memoria nomi di chi
- marinaio senza vele del mare della vita -
mi chiamava di un nome storpio
(ma che bello era il sorriso che l'accompagnava!)
a chieder un a

[continua a leggere...]



Poveri

Su di una panchina
il barbone s' addormenta,
mentre la sua piccina
si tormenta.




Pagine: 1234... ultima



Cerca tra le opere

Questa sezione contiene poesie sui disabili e il mondo della disabilità, con i suoi problemi ma anche le sue profonde ricchezze