accedi   |   crea nuovo account

Poesie sulla disabilità

Pagine: 1234... ultima

Il mostro con tre braccia

Tutto ebbe inizio molti anni fa,
quando tre cavalieri spagnioli
ci negarono per sempre la libertà.

L'onore e la morte svelarono,

di sangue rosso si macchiarono

e nelle grotte di Trapani

per anni restarono.

Erano Osso, Mastrosso e Carcagnosso.
Il primo in Sicilia si fermò ,
e con perversa dedizione
la mafia creò,
Il secondo Messina superò,
e in Calab

[continua a leggere...]



La cecità dell'anima

Una notte ho sognato un bambino,
da solo giocava in mezzo al prato.
Aveva gli occhi chiusi, sfiorava i petali.
Mi chiese: "Come sono questi fiori?"
"Belli." Gli risposi.
"Perchè sono belli?",
mi guardava con gli occhi chiusi
e mi sentii stringere il cuore.
"Perchè sono colorati di giallo, rosso, verde e blu." riposi,
"E com'è il giallo? Il rosso? Il verde? Il blu?" mi chiese,
mi gua

[continua a leggere...]

   9 commenti     di: Antonio Sabia


La signora povertà

Faccia smunta,
occhi incavati,
sguardo vuoto,
tasche bucate,
non un sorriso
dalla bocca scarna,
sbiadita e tisica
nel corpo
come nell'animo,
un cielo scuro
come tetto,
un cartone
come letto,
ecco a Voi
la signora povertà!



Poveri

Su di una panchina
il barbone s' addormenta,
mentre la sua piccina
si tormenta.



Anima prigioniera

Mi guardi e non comprendi.
Io padrone del mio mondo
fatto di silenzi che parlano
al cuore di chi conosce amore.
Mi fermo, perso lo sguardo
in un punto lontano, la foglia caduta
mi è amica, mi guarda, non mi giudica.
Se piango e mi ferisco, non provo dolore;
il corpo mi è estraneo, fardello pesante.
La mente si ribella e vola oltre le sbarre
di questa prigione che la vuole legata
a

[continua a leggere...]




Pagine: 1234... ultima



Cerca tra le opere

Questa sezione contiene poesie sui disabili e il mondo della disabilità, con i suoi problemi ma anche le sue profonde ricchezze