username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Poesie sofferenza e dolore

Pagine: 1234... ultima

Scherzo (sto male)

Certo che in futuro ti sentirai bene:
trattieni la fame e l'immondo,
spaventevole capannone d'aria
e di cibo che hai nella pancia

forse sparirà, si sgonfierà
lentamente e magicamente;

come se una madrina benigna t'avesse sfiorato
con dita cosparse di candida farina,
dolce farina del pane degli angeli:

essa ti restituirà il sorriso sul volto,
un volto infossato ormai in oceani

[continua a leggere...]

0
3 commenti    0 recensioni      autore: roberto volpe


Esasperata Disperazione

Respiro il profumo dell'odio.
Bruciano le case degli illusi.
L'uomo con la pistola seduto nel bagno mi dice che non ha più nulla in cui sperare.
Ma non è ancora il momento di sparare.

Vattene!! Abbandonami ma lascia che sia io a decidere il modo in cui terminare la mia vita.
L'ultimo colloquio con il giullare che ride della mia disperazione.
Mi guardi e non ti rendi conto che io conosco

[continua a leggere...]

0
11 commenti    0 recensioni      autore: lupen Luca


Una pagina di me

Non posso vivere per tutta la vita
Ancorata ad un passato che non mi appartiene,
non posso dimenticare
né lasciare che la mia mente
vaghi nell'oblio del ricordo..
Il mio mondo improvvisamente si è spento,
quella notte tutto è cambiato in me,
una paura, la mia più grande,
è diventata realtà,
frutto di preghiere vane.
È una pagina della mia storia,
un capitolo che non riuscirò mai

[continua a leggere...]

3
4 commenti    0 recensioni      autore: Rossana Russo


Perle nel silenzio

Sento nei miei occhi il mio morire
in uno stillicidio di sangue
che mi corrode l'anima,
tra memorie di dolore che fluiscono
e non mi lasciano più vivere.
No sono più mare ormai!
Soltanto piccola medusa morente
alla deriva dei lidi,
barca abbandonata sull'arenile,
dalla carena distrutta
dopo la tempesta,
tremulo bagliore di luna
per sbaglio caduto sulla baia.
Ora nel silenzio rarefa

[continua a leggere...]

0
10 commenti    0 recensioni      autore: Ruben Reversi


Il vuoto di chi ci lascia

In questo mio paese
che sa di cartolina,
di anime ormai poche.
Quando la morte a se qualcheduno chiama,
l'animo mio si perde
oltre i confini della vita.
Il tempo poi riassorbe ogni ferita.
I miei pensieri angustiati vagano per giorni
nella fitta nebbia della mente
che neanche la ragion disperde
ed ogni volta con loro portano via
parte della vita mia.
A coloro che se ne vanno
io pens

[continua a leggere...]



Fiammetta

m'è duopo emular boccaccio
per l'omonima regina
il cui capo cinse
con la corona dei versi suoi

ad ella
- che la virtù volle solo di bellezza e santità -
t'accosto - figlia mia -
di forza e di coraggio

a te mia dolce piccola bambina
- eppure così grande dei pochi anni tuoi -
ogni lacrima t'è ingiusta perla
che dolendo t'arricchisce



Un senso?!

Noi siamo
un odiarci a vicenda
e brividi di delusione,
di vergogna,
attimi prolungati di
silenzi e di assenze
in questo tramonto d'amore.
Tempo perso, e
respirare non serve,
non ora che l'aria
non ha un luogo nè un motivo.
E i miei occhi,
naufraghi d'orrore,
sparpagliati in lacrime vecchie,
non bastano a far nascere
un colore.
Cadono da soli,
come vestiti strappati.
Un male op

[continua a leggere...]

1
8 commenti    1 recensioni      autore: Luana D'Onghia


Dolore

Lo conosci tu, il dolore?

Quel dolore che forse hai provato,
per caso o per destino,
caldo come il fuoco e freddo come il ghiaccio,
nero come la notte e bianco come un livido lenzuolo.

Io lo conosco bene,
è il mio compagno da tutta la vita,
tanto consueto da non conoscerne l'assenza,
a volte cosi lieve da esser quasi dolce
e a volte così forte da annebbiare i pensieri.

Ma non fa

[continua a leggere...]

2
1 commenti    1 recensioni      autore: Icio da Verona


Silenzio, ballo

Non cantate per me?

Versi di canzone
separano, straziano
la mia parte sana,
la parte che non c'è.

Urla di frenesia
mi solleticano la gola,
mentre la mia voce,
ha una forma strana.

Cado a terra,
piango, rido,
un blues inesistente
diventa quel che sono.

Sono un centro di gravità,
sono il sole,
sono il cielo,
non sono pazzo.

Volo e cado
come una cometa
e la mia re

[continua a leggere...]

1
1 commenti    1 recensioni      autore: Giulia


Mare Nostrum

Mediterraneo, vortice di morte,
bara di gente in fuga dalla guerra.
Non trovano salvezza in questa Terra,
disperati per dura malasorte,
ciechi in cerca di luce.

Un Caronte qualsiasi, orrendo e truce
ogni giorno, schiacciati e derelitti,
affogandoli in mare e già relitti,
all'Infernale viaggio li conduce;
voli di gabbiani.

Come i nostri delitti quotidiani:
povere donne uccise brut

[continua a leggere...]

5
4 commenti    2 recensioni      autore: Verbena



Pagine: 1234... ultima



Cerca tra le opere

Questa sezione contiene poesie e frasi sul dolore, poesie sulla sofferenza