PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Poesie su olocausto, Shoah, Giorno della memoria

Pagine: 1234... ultima

SHOAH ( Per non dimenticare )

Il sol pensiero
m'angoscia

ricordare l'infame gesto
che mente umana osò

L'odore di carni arse
impregnate
sulle coscienze
di chi ignobile accese il fuoco
s'addensa

s'amalgama
alle grida di vendetta
di quanti ingiusto vennero svuotati dell'anima

Non solo

Accantonati come scatole vuote, numerate
aspettarono la loro sorte
la Morte



Bambina dal cappotto rosso

Cos'hai visto, bambina dal cappotto rosso?
Cos'hai sentito, bambina dal cappotto rosso?
Cosa ti hanno fatto, bambina dal cappotto rosso?
Hai visto uomini non più uomini, donne non più donne,
corpi scarnificati, piagati, piegati, violati,
occhi spenti su facce senza più dolore,
occhi opachi stanchi di veder terrore,
ossa, ossa, ossa sepolte nelle fosse
o che camminano trascinando corp

[continua a leggere...]



In ricordo della Shoah

Dammi la mano,
non aver paura,
guarda com'è bella la luna!
La porta si chiude
più nulla si vede...
si sente...
Urla e grida,
un suono assordante che strida,
un odore che toglie il respiro,
e nessuno li dentro è più vivo.

Assurdità dell'essere umano,
"umano?!!"
Razza superiore?
Colore della pelle?
Siamo sotto lo stesso cielo,
le stesse stelle!
Se la storia non è fantas

[continua a leggere...]

   8 commenti     di: Terry Di Vetta


L'olocausto degli ebrei. Perché?

***************************

L'OLOCAUSTO DEGLI EBREI. PERCHE'?

Deserti di ossa e dune di teschi,
occhiaie vuote e denti digrignanti
di forte rabbia per una morte orrenda,
deliranti nelle fosse gridano il dolore
e dai roventi forni le vermiglie fiamme
sputano al vento l'eloquente cenere
d'un olocausto truce e immotivato.
Come il canto degli uccelli in gabbia,
che tra le greto

[continua a leggere...]



troppo facile2

Non è grancosa, davvero,
strapparli dal cemento
nel deserto  di un cielo inesistente

nella spenta città qualche
insegna risplende e
il cuore sussurra

Versi innamorati

seminati tra lacrime vere
son perfino giunti a noi

Dalle paludi dove
le farfalle non vivevano
gli uccelli non cantavano
e da dove
i “Trasporti”hanno
sterminato
il tempo.

   2 commenti     di: alberto accorsi



Pagine: 1234... ultima



Cerca tra le opere

Questa sezione contiene frasi e pensieri sull'olocausto, la persecuzione nazista degli ebrei, la Shoah e il Giorno della memoria (27 gennaio)

Il Giorno della Memoria (27 gennaio) è una ricorrenza dedicata alla commemorazione delle vittime di Olocausto e nazionalsocialismo - Definizione Wikipedia