username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Poesie su olocausto, Shoah, Giorno della memoria

Pagine: 1234... ultima

Fotografia

La Fotografia è...

Immagine

Momento

Scatto

Luce

Operad'arte

ma...

soprattutto

MEMORIA

di un "Ricordo"

che si imprime

nella nostra anima

colorandola

di "Emozione"



Domani

oggi no
domani, domani
e neve e gelo,
orrore nel cuore degli uomini.

Freddo, dove sarà il mio cuore?
questo fumo non mi scalda,
ma sono brividi che mi invadono.

Non devo pensare al domani oggi,
domani penserò al domani,
oggi no, non posso.

La mia mente è più forte
di questo gelo,
è più forte di questo orrore,
e ti cerca amore mio.

Dove mai sarai,
lascia libera l'anima

[continua a leggere...]

3
2 commenti    1 recensioni      autore: cesare righi


SHOAH ( Per non dimenticare )

Il sol pensiero
m'angoscia

ricordare l'infame gesto
che mente umana osò

L'odore di carni arse
impregnate
sulle coscienze
di chi ignobile accese il fuoco
s'addensa

s'amalgama
alle grida di vendetta
di quanti ingiusto vennero svuotati dell'anima

Non solo

Accantonati come scatole vuote, numerate
aspettarono la loro sorte
la Morte



[Senza titolo]

Menorah nacque dal desiderio di Dio
Betzalel la sua mano
7 sguardi uno per ogni braccio

Da quegli occhi 7 volte sette scesero copiose lacrime
Offuscate da un nero fumo
Maleodorante dalla terra si alzo' il putidro lezzo degli uomini

Chiamo' il suo popolo settantadue volte
Il suo nome
Ma tanto fu il dolore che lo rese sordo

Non più unozero regnava ma zerouno
La materia prese il sopr

[continua a leggere...]

5
1 commenti    1 recensioni      autore: cesare righi


Eternità

Come le onde
ingannevoli o le brume
fumanti
odoro
di canneti
gracidanti,
di colli iridescenti;
questo giorno vivo
mi appartiene,
lo custodirò
rosa di spine e petali
vellutati,
appassita tra le pagine
ma sempre
eterna.

0
2 commenti    0 recensioni      autore: vincent corbo


Per non dimenticare

Due agosto 1980
ore 10:23,
gente indaffarata
con valige e borse,
bambini vivaci
attaccati
alle gonne
delle mamme
o ai calzoni
dei padri
per prender posto
sui treni in sosta
alla Stazione Centrale
di Bologna.
Ore 10:24,
la scena è la stessa,
solo un bambino
cadendo
con il gelatino
piange,
ma è subito
acchetato
dalla mano sicura
del padre.
Ore 10:25,
un boato terribile
s

[continua a leggere...]



Mauthausen- Dachau (Il viale dei pioppi)

Circondato dal verde dove regna il silenzio assoluto
immerso nell'oasi di pace
dove tutto tace!
quando entri,
senti un brivido sul cuoio capelluto.

Nella radura si trova il campo
notti, notti di tuono, notte di lampo
terrore, amaro sapore
strappano la barba rubano l'onore,

gente sadica, vigliacca
offre il confort della baracca
il materasso è di legno
per il suo simile un grande sd

[continua a leggere...]



Una discoteca

Non sono le lenti frantumate
né i capelli morti ammassati
né il misero bagaglio coi nomi
e le umili professioni degl'uccisi
né i giochi rotti dei figli gasati
tra le braccia delle madri amate
e neppure la sequenza di visi
appesi a pareti già grondanti
di umori crudeli e ancora d'atomi
di indicibile umana sofferenza
A tutto questo ero preparato
anche all'orrore freddo di case,
caser

[continua a leggere...]

2
1 commenti    0 recensioni      autore: Ivano Boceda


Fiori di neve

FIORI DI NEVE


Viaggia sull’ali del vento il canto degli internati,
narra dei lunghi inverni vicino al fuoco ove favilla
la fiamma che breve si smorza nella lunga agonia
dei lugubri campi di concentramento.
Un destino crudele accompagna filosofie e dialettiche
ogni uomo libero di credere, sognare, d’amare.
Strade solitarie, deserte e silenti
le macchine corrono

[continua a leggere...]



Omaggio a Dario, storico

Con semplicità, con delicatezza,
con amore, basta quello?
e lettere consunte, vecchi registri
e la volontà di conoscere tutto
ma proprio tutto

girovagando  rincorrendo 
persone allora assurdamente
giovani... anziani
e visite a luoghi tremendi:
Campi di transito!

per risentire  e far sentire a tutti
una voce, forse un lamento
o solo
un nome.




Pagine: 1234... ultima



Cerca tra le opere

Questa sezione contiene frasi e pensieri sull'olocausto, la persecuzione nazista degli ebrei, la Shoah e il Giorno della memoria (27 gennaio)

Il Giorno della Memoria (27 gennaio) è una ricorrenza dedicata alla commemorazione delle vittime di Olocausto e nazionalsocialismo - Definizione Wikipedia