username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Poesie su olocausto, Shoah, Giorno della memoria

Pagine: 1234... ultima

I demoni (dedicata ai miei nonni)

Depredaste la memoria:
ma misere foglie
furono proiettate,
e nelle pupille
voi credeste,
lucidi diamanti
toccare...

Nel cuore, a noi rimase
una tonda goccia di miele;
nudi del mondo, ma
avvolti dall'armonia...

e voi, crudeli ciechi
vi sbarazzaste
del Custode incomodo,
lanciaste coccarde in onore della vanità!

Ma...
il futuro calice
avveleno' le menti;
la Fenice inchino il

[continua a leggere...]

1
5 commenti    0 recensioni      autore: doriana amore




Per non dimenticare

Groviglio di corpi,
in orrida distesa,
terra rossa,
in indefinibile massacro.
Vi prego!
Seppellite quei poveri resti,
atterriti, torturati,
uccisi e poi bruciati,
da vile mostruosità.
Ma perchè tanta sofferenza?
Donne, vecchi e bambini,
non erano vostri nemici,
luride immonde bestie.
trasfigurate in uomini
che neanche gli inferi,
abbiano pietà di voi,

[continua a leggere...]

1
7 commenti    0 recensioni      autore: Falco libero


[Senza titolo]

Menorah nacque dal desiderio di Dio
Betzalel la sua mano
7 sguardi uno per ogni braccio

Da quegli occhi 7 volte sette scesero copiose lacrime
Offuscate da un nero fumo
Maleodorante dalla terra si alzo' il putidro lezzo degli uomini

Chiamo' il suo popolo settantadue volte
Il suo nome
Ma tanto fu il dolore che lo rese sordo

Non più unozero regnava ma zerouno
La materia prese il sopr

[continua a leggere...]

5
1 commenti    1 recensioni      autore: cesare righi


Il Tempo della Memoria

Sento ritornare nel vento
urla di bambino
innocui sguardi persi nel gelo
sopra un vetro appannato
e le parole aggrappate le une alle altre
per non disperdersi
a scrivere interminabili righe
lungo i muri glabri delle baracche.

Il reticolato odora di ruggine e sangue
di mani protese
aperte a raccogliere l'ultima luce
d'un sole magro e dilavato.

Questo male che distrugge di dentro
la

[continua a leggere...]

1
1 commenti    0 recensioni      autore: Franco Guidoni


Tempo

Sento il soffio del tempo,
il suono provenire dal passato,
il corpo n'è invaso, confuso, stordito.

Grida di gioia e di dolore,
si mescolano nella mia mente,
son voci delle ere passate.



21 sul binario della morte

Soffocata da putridi aromi
spalla a spalla
con cadaveri eretti
dove orbite morte
hanno il nero del niente.
Su rotaie assoldate
i pensieri digrignano i denti
mentre l'urlo rappreso
si fa muto e deriso.
Scoppia lenta
lacrimevole arresa
-dignità chiede udienza-
ma nell'aria che getta cristalli
solo l'ultimo ferroso viaggio.

0
3 commenti    2 recensioni      autore: Manuela Magi


Sant'Anna... per non dimenticare

Verso il cielo
Sant'Anna grida
in silenzio
il suo dolore.
Una memoria lontana
negli anni dimenticata
a riaffiorar
sogni innocenti.
Eppure
ti abbaglia
l'azzurro che quasi tocchi..
ti incantano le sfumature
dei rossi rododendri
l'oro dei ranuncoli
il verde platano
il candore dei marmi...
e ti chiedi
perché
con tutte le gradazioni
di questa magica tavolozza
sia stata qui sc

[continua a leggere...]

1
15 commenti    0 recensioni      autore: alice costa


Fiori di neve

FIORI DI NEVE


Viaggia sull’ali del vento il canto degli internati,
narra dei lunghi inverni vicino al fuoco ove favilla
la fiamma che breve si smorza nella lunga agonia
dei lugubri campi di concentramento.
Un destino crudele accompagna filosofie e dialettiche
ogni uomo libero di credere, sognare, d’amare.
Strade solitarie, deserte e silenti
le macchine corrono

[continua a leggere...]



Bambina

Tenevo un diario.
La sera con il silenzio e la fantasia scrivevo di
posti e luoghi dove popoli e idee si conoscevano e si
rispettavano pur nelle differenze.

Poi una mattina con passi veloci e mitra spianati
ci presero.
Non so dove mi trovo nè perché, so solo che si chiama
Auschwitz Birkenau.

Dietro al filo spinato con il freddo e la neve continuo
a pensare che la notte passerà.

[continua a leggere...]



Il Silenzio

Il Silenzio accompagnava
il nostro incedere:
il silenzio del Pianto,
della Fame, del Dolore
e mentre morivamo
tutt’intorno era Silenzio
gli occhi vedevano,
le orecchie sentivano
ma le bocche tacevano.
Quel Silenzio è l’arma
che ci ha uccisi.




Pagine: 1234... ultima



Cerca tra le opere

Questa sezione contiene frasi e pensieri sull'olocausto, la persecuzione nazista degli ebrei, la Shoah e il Giorno della memoria (27 gennaio)

Il Giorno della Memoria (27 gennaio) è una ricorrenza dedicata alla commemorazione delle vittime di Olocausto e nazionalsocialismo - Definizione Wikipedia