username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Poesie su olocausto, Shoah, Giorno della memoria

Pagine: 1234... ultima

Fiori di neve

FIORI DI NEVE


Viaggia sull’ali del vento il canto degli internati,
narra dei lunghi inverni vicino al fuoco ove favilla
la fiamma che breve si smorza nella lunga agonia
dei lugubri campi di concentramento.
Un destino crudele accompagna filosofie e dialettiche
ogni uomo libero di credere, sognare, d’amare.
Strade solitarie, deserte e silenti
le macchine corrono

[continua a leggere...]



Giorno della Memoria

Una ferita si riapre e
sanguina nei cuori
degli uomini ogni anno,
rievocando l’obbrobrio
di un recente passato.
Immagini sbiadite, ma

[continua a leggere...]



Per non dimenticare

Si perde lo sguardo
tra i binari
terribilmente vuoti
e chiudendo gli occhi
par veder volti scarni
su corpi fragili.

Rimane sospeso
un filo di fumo
ormai nulla brucia
solo la tua pelle
segnata dal tempo
quei numeri
impressi per cancellare,
si contorce
svanisce
tra le sterpaglie secche
le baracche di legno
ormai grigio.

E tremo ogni volta
che l'uomo grida contro il fratello

[continua a leggere...]



La speranza

Ragazzi, uomini, donne, bambini
partiti dalla terra natia
con il cuore lacerato
verso un paese lontano
dove riponevan la speranza
per una vita migliore.
Hanno trovato invece la morte
per le tempeste e l'indifferenza delle genti.
Ora sono tutti in fila allineati
nella loro ultima dimora
per esser tumulati
in terra straniera.
La terra natia piange
la perdita di questi fratelli
part

[continua a leggere...]

0
1 commenti    2 recensioni      autore: olga


Vergonga!

È un incubo,
è morte.
Qui non esiste più la vita
che conoscevamo.
Uomini trattati
come bestie,
come topi di fogna.
Uomini che si sentono dio:
padroni della nostra vita,
che non è più nostra.
Morte,
fumo e cadaveri.
Odore
di carne bruciata.
Dimmi se
questo
può essere
umano.
Dio vi ha insegnato
questo?
Distruggere ciò che lui ha creato?
Io dico
no,
a queste follie.
I

[continua a leggere...]



Cartolina da Auschwitz

Caro mondo
ti scrivo vergognato
dal campo della morte,
nemmeno parafrasando Dante
si potrebbe inventare
"il lavoro rende liberi",
un'agonia infernale da cui
neanche chi sopravvive
riuscirà ad essere
vivo.

È questo un viaggio per non dimenticare
le torture della fame,
gli affamati di dignità,
il panico delle violenze,
il terrore delle umiliazioni,
le luride epidemie,
incener

[continua a leggere...]



Polvere

Polvere solo polvere
tracce di uomini andati
donne sparite
bambini perduti.
Non sono bastate mille fosse
per nascondere meschinità.
Dell'uomo bestia magistrale
nemmeno gli abissi infernali
ne vogliono l'odore.
Sporche mani frementi
visi sudati dai tormenti
navigano senza pietà
bruciando in quel girone.
Anime eteree tranquille
sorrisi angelici
vittime loro
per Campi Elisi
mano ne

[continua a leggere...]



Al cimitero

Fra file
di cupi cipressi,
con a manca e a dritta
austere tombe,
circospetto
e tomo tomo
in mezzo a loro
m'infilai;
i lumicini,
su quelle
de li morti miei,
meditazione facendo,
coscienziosamente accesi;
in fretta poi,
de la città dei morti,
il cancello
di nuovo varcai,
alle spalle lasciandomelo,
sicuro di passarlo ancora,
se non in verticale,
in orizzontale almeno;
per que

[continua a leggere...]



Camp des Milles

Salgono le voci scomposte
di un sole sommerso:
l'aria cieca al mattino oleoso
filtrando spoglia
il buio scheletrico d'inferriate.

Il campo oggi indugia
come assolato relitto
di un viaggio mancato.
Il vagone solitario dissangua
lo sguardo attonito
a celebrare le piaghe
intonando un tragico coro.

Degli schizzi sul fondo,
quasi come cenacolo
di colori che ormai stingono
affresch

[continua a leggere...]



Il giorno delle memorie

Se satana esiste
Era ad Auschwitz
E godeva con gli aguzzini
Se Dio esiste era lì anche lui ma versava lacrime di sangue coi martiri

Se satana esiste
Era nei gulag a creare i massacri di Stalin
Se Dio esiste sudava sangue coi massacrati

Se satana esiste
Volava su Hiroshima
Quel giorno
E in quell'aereo, accarezzava felice la mano che lanciava il terribile fungo.
Se Dio esiste

[continua a leggere...]




Pagine: 1234... ultima



Cerca tra le opere

Questa sezione contiene frasi e pensieri sull'olocausto, la persecuzione nazista degli ebrei, la Shoah e il Giorno della memoria (27 gennaio)

Il Giorno della Memoria (27 gennaio) è una ricorrenza dedicata alla commemorazione delle vittime di Olocausto e nazionalsocialismo - Definizione Wikipedia