username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Poesie su olocausto, Shoah, Giorno della memoria

Pagine: 1234... ultima

Bambina dal cappotto rosso

Cos'hai visto, bambina dal cappotto rosso?
Cos'hai sentito, bambina dal cappotto rosso?
Cosa ti hanno fatto, bambina dal cappotto rosso?
Hai visto uomini non più uomini, donne non più donne,
corpi scarnificati, piagati, piegati, violati,
occhi spenti su facce senza più dolore,
occhi opachi stanchi di veder terrore,
ossa, ossa, ossa sepolte nelle fosse
o che camminano trascinando corp

[continua a leggere...]



Ricordare per non dimenticare

Ricorda ragazzo la guerra passata
anche se né tu e né io l'abbiamo vissuta.
Ricorda ragazzo
quel che gli altri hanno patito
e che i nostri padri ci hanno raccontato.

Quello che gli uomini hanno inflitto
ai propri simili
senza pietà
neppure per chi era appena nato
vecchi, bambini, donne e uomini
che li si accusava d'essere nati ebrei.

Essi venivano, ricorda ragazzo
strap

[continua a leggere...]

1
4 commenti    0 recensioni      autore: Anna Giordano


Il bacio del ricordo

Pietà, ti prego, guardami,
son quello a braccia aperte,
col teschio spaventato,
il corpo irrigidito
e nudo, nudo, nudo,
ma qui siam tutti nudi.
Che fai, già ti commuovi
e inizi a lacrimare?
Onor ti fa il tuo pianto;
davvero ti ringrazio.
E chi non piangerebbe
dinanzi a tanto strazio,
a tanta crudeltà?
Sapessi quante notti
ho pianto nel silenzio,
affranto e disperato,
da alcuno c

[continua a leggere...]



Gennaio 1945

Picchiava duro l'inverno
nell'ultimo anno di guerra
il quarantacinquesimo del novecento
breve solo per uno storico di fama
di grandi tragedie stracolmo.

Finiva il sogno nazista sanguinario
là in un campo in Polonia
liberato finalmente a gennaio
con l'orrore portato alla vista.

Ecco! Uomini e donne scheletriti
spettri viventi scampati alla morte.
Ahi! Le camere a gas della strage
d

[continua a leggere...]

1
2 commenti    0 recensioni      autore: Michele Prenna


Auschwitz

Ferro... legno
baracche

dove
la speranza
di un'aurora di sole
si spegneva
sull'erba bagnata di freddo

Selvaggi
muri di pietra
cuori senza sangue

odio e follia
follia e odio

Bambini di carta
donne di legno
uomini come carbone

in un fumo di crudeltà
occhi innocenti
increduli

nell'incubo
senza fine
tra ossa ormai senz'anima

il desiderio
di non morire

1
21 commenti    0 recensioni      autore: karen tognini


Il rumore della polvere

Non c'è che il rumore della polvere
in questa strada bianca
decorata da croci accecate
da polline astratto, rosso scarlatto.
Poco il sole che si concede
agli occhi danzanti del destino.
È l'azzurro a storcere le labbra
e a stringere a sé il vuoto.
Questa terra porta l'amaro
di docili fiati d'ebrei che si svuotano
tra capricci d'arie spinate,
questa terra somiglia
alle vene di

[continua a leggere...]



Fiori di neve

FIORI DI NEVE


Viaggia sull’ali del vento il canto degli internati,
narra dei lunghi inverni vicino al fuoco ove favilla
la fiamma che breve si smorza nella lunga agonia
dei lugubri campi di concentramento.
Un destino crudele accompagna filosofie e dialettiche
ogni uomo libero di credere, sognare, d’amare.
Strade solitarie, deserte e silenti
le macchine corrono

[continua a leggere...]



Fotografia

La Fotografia è...

Immagine

Momento

Scatto

Luce

Operad'arte

ma...

soprattutto

MEMORIA

di un "Ricordo"

che si imprime

nella nostra anima

colorandola

di "Emozione"



Giorno della memoria:ausmerzen

ausmerzen... verbo..
tradotto in italiano:
sdradicare
abbattere
buttare
eliminare
rifiutare...
verbo coniugato
nella pratica nazista
per eliminare
malati di mente
diversamente abili...
selvaggia eutanasia
purificazione
lavare
l'onta della imperfezione,
le tare
dalla perfetta razza ariana.
Ernest Lossa
bambino imperfetto
insano
non riadattabile
peso superfluo per la società

[continua a leggere...]



Per non dimenticare

S'avvicina il giorno della memoria
quello ufficiale ben inteso
perché mai sarà cancellata
da mente e cuore dell'ultimo
sopravvissuto all'infamia
l'indifferenza dell'aguzzino
nel separare il figlio da mamma
nell'ingannare chi sapeva gasato.

Pesa il ricordo della Shoah
macchia indelebile al mondo
per non aver fatto nulla
colpevole d'averlo permesso.

Serva ricordare lo s

[continua a leggere...]

1
1 commenti    0 recensioni      autore: Michele Prenna



Pagine: 1234... ultima



Cerca tra le opere

Questa sezione contiene frasi e pensieri sull'olocausto, la persecuzione nazista degli ebrei, la Shoah e il Giorno della memoria (27 gennaio)

Il Giorno della Memoria (27 gennaio) è una ricorrenza dedicata alla commemorazione delle vittime di Olocausto e nazionalsocialismo - Definizione Wikipedia