username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Poesie su olocausto, Shoah, Giorno della memoria

Pagine: 1234... ultima

Lager

Nell'angolo nascosto
di un tugurio
di notte
s'intravede il sorriso
di un bimbo
che non conobbe la sua sorte...

Tutt'intorno
si sentiva sempre...
uno strano odore
... un giorno da lassù saprai...
era odore di morte...!

Nessuno
guardò quel sorriso
si perse nel pianto
sprofondò nell'abisso...

Nessun angelo
poté asciugare quel viso
... sbarrate furono le porte
di quel... la

[continua a leggere...]



Cartolina da Auschwitz

Caro mondo
ti scrivo vergognato
dal campo della morte,
nemmeno parafrasando Dante
si potrebbe inventare
"il lavoro rende liberi",
un'agonia infernale da cui
neanche chi sopravvive
riuscirà ad essere
vivo.

È questo un viaggio per non dimenticare
le torture della fame,
gli affamati di dignità,
il panico delle violenze,
il terrore delle umiliazioni,
le luride epidemie,
incener

[continua a leggere...]



A Roma

Fra neri sampietrini
da qualche anno
splendono alcuni
che paion d'oro.
Posti dinanzi
ad usci del
Ghetto
o di Trastevere,
passando
li sfioro appena:
hanno su inciso
il nome di chi
per esser ebreo
nella sua casa
mai più tornò.
Spesso son tanti
vicini a brillare.
Mai calpesto
sempre ricordo.

1
6 commenti    0 recensioni      autore: Chira


troppo facile2

Non è grancosa, davvero,
strapparli dal cemento
nel deserto  di un cielo inesistente

nella spenta città qualche
insegna risplende e
il cuore sussurra

Versi innamorati

seminati tra lacrime vere
son perfino giunti a noi

Dalle paludi dove
le farfalle non vivevano
gli uccelli non cantavano
e da dove
i “Trasporti”hanno
sterminato
il tempo.



Fotografia

La Fotografia è...

Immagine

Momento

Scatto

Luce

Operad'arte

ma...

soprattutto

MEMORIA

di un "Ricordo"

che si imprime

nella nostra anima

colorandola

di "Emozione"



Omaggio a Dario, storico

Con semplicità, con delicatezza,
con amore, basta quello?
e lettere consunte, vecchi registri
e la volontà di conoscere tutto
ma proprio tutto

girovagando  rincorrendo 
persone allora assurdamente
giovani... anziani
e visite a luoghi tremendi:
Campi di transito!

per risentire  e far sentire a tutti
una voce, forse un lamento
o solo
un nome.



Fiori di neve

FIORI DI NEVE


Viaggia sull’ali del vento il canto degli internati,
narra dei lunghi inverni vicino al fuoco ove favilla
la fiamma che breve si smorza nella lunga agonia
dei lugubri campi di concentramento.
Un destino crudele accompagna filosofie e dialettiche
ogni uomo libero di credere, sognare, d’amare.
Strade solitarie, deserte e silenti
le macchine corrono

[continua a leggere...]



Scialbo.. Il suo viso

Non sapeva che avrebbe perso tutto,
così, in un attimo, con un soffio di vento.
D'improvviso tutto scomparve,
si sgretolarono i sogni, le libertà.
La vita gli si sgretolò davanti agli occhi;
non esisteva più il tempo, prigioniero anch'esso...
Il sole non riusciva più a splendere,
non esistavan giorno e notte,
nè tanto meno bei tramonti e sogni sereni;
c'era il buio negli occhi di qu

[continua a leggere...]



Polvere

Polvere solo polvere
tracce di uomini andati
donne sparite
bambini perduti.
Non sono bastate mille fosse
per nascondere meschinità.
Dell'uomo bestia magistrale
nemmeno gli abissi infernali
ne vogliono l'odore.
Sporche mani frementi
visi sudati dai tormenti
navigano senza pietà
bruciando in quel girone.
Anime eteree tranquille
sorrisi angelici
vittime loro
per Campi Elisi
mano ne

[continua a leggere...]



L'odore della morte

Corpi ammassati
come sacchi d'immondizia
sotto quel cielo
che piange i suoi figli.
Il vento soffia
portando via l'odore della morte.
La pioggia cade
purificando quei corpi
dall'odio dell'uomo.
Il silenzio
in questi luoghi
ha il volto della morte.
La mano dell'uomo
ha cambiato la storia
ha cambiato la sorte.
E qui ad Auschwitz
come in altre parti del mondo
ha ucciso la speranza

[continua a leggere...]




Pagine: 1234... ultima



Cerca tra le opere

Questa sezione contiene frasi e pensieri sull'olocausto, la persecuzione nazista degli ebrei, la Shoah e il Giorno della memoria (27 gennaio)

Il Giorno della Memoria (27 gennaio) è una ricorrenza dedicata alla commemorazione delle vittime di Olocausto e nazionalsocialismo - Definizione Wikipedia