username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Poesie su olocausto, Shoah, Giorno della memoria

Pagine: 1234... ultima

Il giorno delle memorie

Se satana esiste
Era ad Auschwitz
E godeva con gli aguzzini
Se Dio esiste era lì anche lui ma versava lacrime di sangue coi martiri

Se satana esiste
Era nei gulag a creare i massacri di Stalin
Se Dio esiste sudava sangue coi massacrati

Se satana esiste
Volava su Hiroshima
Quel giorno
E in quell'aereo, accarezzava felice la mano che lanciava il terribile fungo.
Se Dio esiste

[continua a leggere...]



Un giorno da ricordare

Forse non tutti si rendono conto dell'importanza di questo giorno.
Adesso può darsi non valga molto per alcuni,
per gli Ebrei però sessantasette anni fa ha determinato la salvezza "Umana";
il giorno della Memoria è ricordato così perchè dev'essere tale.
Deve riportare alla luce quei momenti, quelle orribilanti scene che noi siamo soliti guardare in televisione.
Ma mi chiedo, davanti a tu

[continua a leggere...]



Il silenzio è memoria

Il silenzio scivola
come piuma nei meandri della memoria
come amplessi della mente
schiudono sinuose sinestesie
nell'ondeggiare della volontà

Il silenzio arde
come fuoco che divora pensieri
consuma il Tempo e le ore
il domani che incederà
tremante tra le rovine
di un sopore suadente
sovente appare
sorridente ti avvolge
placa tormente

Il silenzio con i suoi eroi
traccia senti

[continua a leggere...]



I tiranni del giorno della memoria

Poche ore,
al giorno che
segnò
la fine di
tutte quelle
persecuzioni

Persone che
non avevano
colpa
subirono un
martiro
orribile

Tiranni queì
mostri che
uccidevano senza
alcun rimorso
come bestie
per poi essere mangiate

Poche ore,
per ricordare,
quei momenti e
quell'errore
povere persone
e bestie
quelli che
hanno ucciso

Ricordiamo insieme,
in modo che non
acc

[continua a leggere...]



Il rumore della polvere

Non c'è che il rumore della polvere
in questa strada bianca
decorata da croci accecate
da polline astratto, rosso scarlatto.
Poco il sole che si concede
agli occhi danzanti del destino.
È l'azzurro a storcere le labbra
e a stringere a sé il vuoto.
Questa terra porta l'amaro
di docili fiati d'ebrei che si svuotano
tra capricci d'arie spinate,
questa terra somiglia
alle vene di

[continua a leggere...]



Innocenza d'umanità

Nei frangenti dolenti
torna pensiero
di quel che infinito
sosta in lacrime
mai asciugate
dall'oblio...
No, non si può
impedire memoria,
non ha diritti
l'indifferenza.
È rumore costante di dolore,
grida di ingiustizia,
al delirio di menti arroganti
di congetturali imperfezioni..
E continua però presagio
nell'anima che s'avvede
che l'orrore è ancor di casa
a turbare esistenza,

[continua a leggere...]

1
2 commenti    2 recensioni      autore: mariella mulas


Anna Frank

Anna era una ragazza di gran valore,
scriveva nel suo diario per ore ed ore.
Era molto felice anche se c'erano i tedeschi,
viveva in un rifugio con una famiglia anche se diversi.
Aveva un cuore d'oro brillante,
e il suo viso era splendente.
Vennero i tedeschi e li scoprirono,
ma lei non si perse per niente d'animo.



Io non riesco a capire.

Un uomo vi mandò a patire,
quell’uomo volle sterminarvi,
per preservare la sua progenie razza.
Volle uccidere e decimò
uomini, donne e bambini,
ed ora tu nonno mio, mi invochi
di non perseguire l’odio,
ma di perdonare.
Chiudi gli occhi e sospiri,
io non riesco a capire,
allora tu mi confessi...
Ah, se potessi essere ancora là,
li abbraccerei tutti, sorriderei con loro e con
lo

[continua a leggere...]



Ho memoria di Te

Ho memoria
delle Tue guance scavate dalla fame dell'odio

ho memoria

oh dio

in quel fumo nero
il mio sguardo s'abbassa

ho...

sono memoria di Te

bocche inascoltate le Tue lacrime
troppo eteree per poter mordere
troppo concrete per poter scorrere

lacrimano senza piangere

splendono senza brillare



Auschwitz

Ferro... legno
baracche

dove
la speranza
di un'aurora di sole
si spegneva
sull'erba bagnata di freddo

Selvaggi
muri di pietra
cuori senza sangue

odio e follia
follia e odio

Bambini di carta
donne di legno
uomini come carbone

in un fumo di crudeltà
occhi innocenti
increduli

nell'incubo
senza fine
tra ossa ormai senz'anima

il desiderio
di non morire

1
21 commenti    0 recensioni      autore: karen tognini



Pagine: 1234... ultima



Cerca tra le opere

Questa sezione contiene frasi e pensieri sull'olocausto, la persecuzione nazista degli ebrei, la Shoah e il Giorno della memoria (27 gennaio)

Il Giorno della Memoria (27 gennaio) è una ricorrenza dedicata alla commemorazione delle vittime di Olocausto e nazionalsocialismo - Definizione Wikipedia