username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Poesie sulla morte

Pagine: 1234... ultima

Atropo ha già reciso il filo della tua vita

Sei ancora qui che aspetti
quell'alito di vento
che richiama inizio e fine,
e insegui gli indolenti battiti
del tuo cuore smarrito.

Ed io con te,
fragile come volo di uccelli,
triste nel tuo inverno
attendo che ritorni... illusa!

Atropo ha già reciso
il filo della tua vita!

1
2 commenti    2 recensioni      autore: Moni Flà


Ridammi

Ridammi quello che mi hai tolto
ridammi quello per cui vivevo
quello che mi faceva stare bene.
Ridammelo,
anche se ne ignoravo il valore,
ora non so vivere senza,
ridammi l'indispensabile,
ridammi il cuore.



A Eddy

Correndo varcavi il cancello
ignaro del dì che giungeva
e volando lo zaino incurvato
pareva serbare al domani
raminga la tua allegrezza.

Tra lamiere ferrigne racchiuso
il cuore con battito estremo
affrettava il tragitto al Destino
ed ora mi arrendo a pensare
sfiorati i tuoi neri capelli
da dolce carezza infinita.



Morte di un angelo

[continua a leggere...]

2
16 commenti    0 recensioni      autore: Giulia Gabbia


Scomposizione

La morte
mi vezzeggia,
scompone
il quadro mio.
Non malvagia
più da vicino
come sembra,
mi passa e ripassa
nel suo setaccio
gentile
ed è un' arte
sapersi abbandonare
senza il freno
del soffrire.
Ora quest'aria
mi respira
e rendo grazie
all'acqua;
la potrò
dissetare
e traverso
le mille briciole
di terra
mi disfo
in pullulare
di nuova vita.
Cedo
a tutte queste cr

[continua a leggere...]

1
3 commenti    0 recensioni      autore: niche chessa


Taciturna compagna di viaggio

che bello guardare la notte
con i suoi silenzi
e i soffocati rumori
il gradevole odore
di mille fiori
si espande nell'aria
e il lunare riverbero
gioca sull'acqua
di uno stagno solitario
ataviche rimembranze
di chissà quante vite passate
misteriose vie percorse
e tu taciturna compagna di viaggio
aspetti...
oh sole sorgi ti prego
portami lontano da questi pensieri

[continua a leggere...]



Necrologi

Troppo breve il tempo spensierato
quando t'interessavano le cronache
di notevoli fatti partendo dalle sportive.

Allora scorrevi le pagine degli spettacoli
leggevi con piacere gli elzeviri colti
da borse e defunti per nulla interessato.

Lontano da te ogni mesto pensiero
se c'era pianto veniva da un amore
che si negava a brame di cuore.

E non ti prospettavi corto il domani
ma lungo e

[continua a leggere...]

1
1 commenti    0 recensioni      autore: Michele Prenna


Lei non sa aspettare

Lei non sa aspettare
Sempre pronta a carpire, afferrare
non ti chiede se hai qualcosa da fare,
o qualcuno da amare!

S'invaghisce di te al punto tale da farti una
corte regale, sensuale quasi fatale!
Ti guarda con occhi, incantatori, ipnotici,
ammaliatori e tu non riesci a pensare!

S'imbelletta s'adorna per piacere, affascinare
ti invita con sguardi furtivi e baci lascivi.
Ve

[continua a leggere...]



Buio o luce?

il sangue dei giusti
è nettare per i demoni
nulla è più dolce di un fiore
che appassisce, per chi è freddo dentro.
Respiri di circostanza avvolgono
stanze piene di terrore
nobili uomini si affiancano
a plebei per la più
oscura delle occasioni.
Solo il silenzio riesce
a consolare occhi ormai
privi di lacrime e sorrisi.

0
4 commenti    0 recensioni      autore: mario rossi


La palude

Una barca avanza lenta
tra acque marce e canneti
nel bosco della Mesola,
un gabbiano la segue
pigro, alla ricerca di cibo
più in là, seminascosto
c'è Carlo, in attesa,
con il sovrapposto carico
segue il corso d'acqua
attento a non scivolare
nel fango della palude,
il bracco annusa l'aria
poi scompare nella macchia
abbaia e saltella in mezzo all'acqua
facendo sollevare le anatre
c

[continua a leggere...]




Pagine: 1234... ultima



Cerca tra le opere

La pagina riporta i titoli delle opere presenti nella categoria Morte.