username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Poesie sulla morte

Pagine: 1234... ultima

Ventitre gennaio duemiladodici

Ed oggi hai scritto la parola fine
alla fase terrena della vita.
Hai passato quel varco e quel confine
che segna la fatale dipartita.

È terminata la tua sofferenza
e finalmente hai il volto più disteso
di chi al passaggio sente la coscienza
che le Sue mani l'anima avran preso.

Nel gelo desolante del mattino
lì sulla nuda terra cresce un fiore
posto da chi t'è stato più vicino.

[continua a leggere...]



Ricorrenza

Ripercorro i luoghi
di quei ricordi ormai lontani
son solo dolori che tornano annuali
e affondo in questo mare
lacrime invisibili
le mie mani si tendono ancora
a cercar le tue
t'immagino qui con me ogni momento
ascolto i tuoi passi veloci
e urlare il mio nome.

Dieci son gli anni passati
sono cambiato, sono un uomo ormai,
rimpiango il tempo,
lo odio, lo beffeggio,
s'è preso giogo

[continua a leggere...]



Dodicifebbraiomillenovecentonovantatre

Guardando il cielo
Di questa notte
Mi sono messo
A contare le stelle

E quando ancora
Ero all'inizio
Avevo già
trascorso
migliaia di vite

Qual è il valore
Della vita
Di fronte
A tanto universo

La vita
non ha valore
non ha tempo
e nessun tempo
può esserne il metro
perché non c'è tempo
che possa
interromperla

Chi ci lascia
Continua
A vivere
Nei nostri cuori

[continua a leggere...]



Voglio morire in pace con me stesso

Docile morte m'attende.
vivo con affanno tutti i miei giorni.
M'ingozzo di essi e voglio morire,
so che manca poco ormai,
a so solo che viver non basta,
io voglio la morta,
non per cattiveria o per altro,
ma la morte la sento vicina come non mai.
Se fosse solo per me capirai,
ma mio zio è morto e sepolto ora,
io muoio volentieri senza di lui,
ma voglio incontrarlo un gg.
forse... be

[continua a leggere...]



Inspiegabile

Non v'è nesso logico
quello che accade segue un disegno
dove i tratti da nitidi diventano sfocati
e tutte le certezze che avevi svaniscono.
Ti chiedi perché
il destino non accetta suggerimenti,
e ti rendi tristemente conto
che siamo poca cosa.
Tante piccole stelle
in questa vastità che è l'universo
ma nel tuo piccolo mondo
se ne viene a mancare anche una sola
si fa subito buio.

[continua a leggere...]



A Marco Simoncelli

La moto corre,
corre,
corre per la via di quell'asfalto rovente.
Rovente di adrenalina,
rovente di passione per il suono
senza suono
delle gomme
divorate dalla vorace strada,
del motore
dominato
da quella chioma selvaggia,
motizzante
il fruscio del vento,
nel sorpasso
per la vittoria.
Oggi sventolava l'ultima bandiera.
Oggi sventolava il tramonto della gioventù
non omologata al

[continua a leggere...]

0
1 commenti    0 recensioni      autore: Marco Barone


Senza respiro

Troppo stretto in quei panni tuoi
che più non riconoscevi.
camminavi sui marciapiedi della città
vendendo il tuo corpo
senza anima ne cuore.
Cadevi,
ti rialzavi
senza rete a sostenerti,
incauto trapezista di sogni
in un circo di soli pagliacci
Ti hanno ritrovato supino privo di vita
su un giaciglio di foglie secche
in una triste giornata d'autunno..
Hai chiesto aiuto col capo ri

[continua a leggere...]

0
24 commenti    0 recensioni      autore: Dolce Sorriso


Mai avrei creduto!

Un uomo crudele
ha reciso il filo della mia vita.
Tu, che travestito d'amore,
hai inferto alle mie carni
lacerazioni di morte.
Mai avrei creduto!
Belva travestita da uomo
ti sei avventato sul mio corpo
e hai liberato la maschera.
Lupo travestito da agnello!
Come hai potuto tranciare i miei sogni?
I tuoi sogni!
Il lupo delle favole.
Allora eri tu!
Solo ora capisco.
Mi stava vicino

[continua a leggere...]

3
3 commenti    3 recensioni      autore: Santina Luzzi


Ultimi di Auschwitz

L'allarme arresta a picchi
i richiami al lavoro
con il suono di una ritirata,

e ci si affretta
a battere con le pale tra le pietre
per sentire la terra deviare
su l'idea di uno stupro alle radici
con il tendine umano
percosso degli uomini
che si calpestano i talloni
per cercare uno spazio
su i loro addomi.


Si ci rialza al mattino
coprendosi il volto
col profilo del gomito,
pe

[continua a leggere...]

1
12 commenti    1 recensioni      autore: A. A.


A Gabriel Garcia Marquez

Oggi per la cultura è giorno di lutto mondiale.
Il grande Gabo se ne è andato.
Quante magie ci ha donato col suo "REALISMO MAGICO"
Oggi più che mai è giusto rileggere la sua famosa lettera all'umanità
che pubblico qua sotto, per chi non l'avesse mai letta.


"Se Dio mi regalasse un pezzo di vita, approfitterei di questo tempo il più possibile.
Possibilmente non direi tutto quello c

[continua a leggere...]

1
8 commenti    1 recensioni      autore: Auro Lezzi



Pagine: 1234... ultima



Cerca tra le opere

La pagina riporta i titoli delle opere presenti nella categoria Morte.