username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Poesie sulla natura

Pagine: 1234... ultima

Prime piogge di settembre

Sotto il portico della giostrina
nel parco a ripararmi dal piovoso
tempo
nell'assorto silenzio
interrotto dal tamburellar argentino
della pioggia

ho percepito il respiro di sollievo
dei prati, degli alberi
nell'accoglier la benefica acqua
dopo mesi di siccità...

Il medesimo respiro
di un cuore innamorato
che dopo estenuante attesa
vede la persona amata
far ritorno.



Astri

Io vi ho cercato nei negozi dei fiori
e non vi ho trovato;
vi ho cercato nei prati,
quando la terra odora di bagnato
e non vi ho trovato.
Ho interrogato i giardini dei ricchi
e i giardini dei poveri;
nessun v’ebbe veduto.
Eppure c’eravate…
vi chiamavate, non ricordo, astri?
Oppure settembrine?
Le aiuole cingevate
intorno a cui correvo.
Gli astri eravate del mio
cielo azzurro; i

[continua a leggere...]



L'Acquazzone

Adombrò il ciel
la nube minacciosa
che d'un polverìo le vie
inondò
d'acqua luminosa:
lunge il lampo
illividì il mare,
mentr'il pallido Sol
stava a mirare...

Tacque poi il mondo;
la pace fu intorno...

Piangean le viole
dai gualciti adorni,
tornavan le case
dai netti contorni.

Stillavan le gronde...

Della campagna in
forte acquazzone
non riman che blando, perpetuo
ro

[continua a leggere...]



Autunno

l'implacabile versoio
si ripropone
rumorosamente questa volta.
Molto più forte questo cavallo a motore
molto più docile.
La cornice di pioppi semispogli
confabula a bassa voce con il vento
poco propenso
La stagione chiama
c'è da cambiare l'abito alla campagna e
il tempo corre...
da portare a Sud. le fredde correnti marine...
Sull'arenile, lì ci vuole pazienza
per scoraggiare, conv

[continua a leggere...]



In veste di Vita

Servo delle emozioni
osservo il cielo
cambiare umore,

non è in tormento
non muore,
cambia sol colori
quelli del grigio
alle tinte sempre ligio
fra le nubi il litigio
versa lacrime copiose

nel fango
odorose
scuotono la vita
musica infinita
geme la terra
vigoroso tango.

S'aprirà presto
verde vagito
in... veste
di prima... vera festa
l'invito.



È passato un gregge nella campagna

Il cibo dal piatto scivola
portandosi l'infima goccia di senape
che raccolsi con il boccone di pane.
I fagiani cantano il richiamo
alle femmine che tardano
e gli arbusti alla sponda del fossato
spandono filante lanugine.
È passato un gregge per questo tratturo
s'è impigliato l'odore greve dei montoni
del latte fermo nelle mammelle pelose
e degli agnelli dagli orecchi pen

[continua a leggere...]



Mare

Striato stirato da riva a riva
Salato manto disteso o drappo ondeggiante,
coltre cangiante agganciata all’ignoto.



FIOCCO DI NEVE

Fiocco di neve
questo paese
case longeve,
immense distese.

Come un presepe,
pieno di crepe
segni del tempo
o della terra tremante.

Fiocco di neve
il mio paese;
per sempre nel cuore
quest'antica pieve.



I bucaneve

Bianchi come la neve
siete i primi fiori
che spuntano dalla terra
dopo un inverno freddo e lungo.
Portate la primavera
che mi apre il cuore.
Verrà la nuova stagione,
gli uccelli canteranno felici,
perchè troveranno una sposa.

3
3 commenti    2 recensioni      autore: olga


La mia Prima - Vera

Fra qualche attimo
la stagione dell'amore
spazio pieno esigerà
tutto si rinnoverà
di mille colori si vestirà

Il cielo profumerà
d'immenso
la natura sfoggerà
l'abito del giubilo

Ma nel cuore
c'è tanta mestizia
la mia Prima - Vera
da tempo ormai è partita

Sconsolata mi ha lasciata
solo il tetro colore
s'intravede all'orizzonte

O primavera
unisciti alla mia Prima - Ve

[continua a leggere...]




Pagine: 1234... ultima



Cerca tra le opere

Poesie sulla naturaQuesta sezione contiene una raccolta di poesie dedicate al tema della natura