username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Poesie sulla natura

Pagine: 1234... ultima

Maggio

Rosa sparuta
alta
canina
nel giardino della casa
di pietra.

   3 commenti     di: agave


Colori del primo mattino

Su la volta assonnata
de lo cielo striato
na palla de foco s'è levata;

a poco a poco da blu scurato
a celeste s'è trasformata
e lo giorno novo s'è 'ccollato.



Acqua sorgiva

Linfa,
che sgorghi dal nulla,
che luce diventi,
che muti nei mille colori
dell'arcobaleno,
linfa
giuliva d'aprirti nel sole
un nuovo cammino,
che dialoghi, amena, coi giunchi
protesi alle sponde,
mai sazia d'udire
le voci del bosco,
mai sazia d'offrire
uno specchio
alle gemme nascenti,
anch'io,
proteso a traguardi
lontani, agognati,
i passi trattengo,
e mi specchio
nel nitido a

[continua a leggere...]

   5 commenti     di: savino rabotti


Luna di giorno

È una nuvola regolare,
non si sfrangia nell'azzurro,
il vento non la smuove
dal corso a lei assegnato,
di giorno solo le maree
attrae ad un suo cenno;
come crisalide nel bozzolo,
già al primo imbrunire
veste ali d'argento,
ad involare cuori in attesa
di slanci d'infinito.



I sogni nel sole

Adesso, che questo
Vento gelido di mezzanotte

Fa la volta blu scuro

Di buona creanza

Per cervi volanti
Che indugiano sul terreno

Le cordicelle sono desideri
Fra le dita dei fanciulli


Come son leggiadre
Le distese
di frumento e papaveri
Quando le mani
Ci sguizzano dentro
a far volar i sogni nel sole.

   0 commenti     di: Giulia Aurora


L'ultima onda

Attende l'ultima onda
una spinta ulteriore
dal vento che cala,
raccoglie le forze
temendo che resti
un miraggio la spiaggia:
ma s'affloscia la crespa,
subentra la calma,
rifugio del mare
quando si estenua.



La bouganville

È cresciuta la bounganville
con il suo rosso estremo
e caldo
così comune tra l'accoglienza
semplice e desiderata degli
affetti mai spenti
così rara ai confini del lago
dove il pensiero
ha il blue dei sogni sempre
un po' freddi
anche d'estate
nel fresco ciclo dei ricordi

È cresciuta
Non so se a molti importa
A me sì
E capisco ciò che per te è
meraviglioso
Mi parla con le

[continua a leggere...]



LA PECORA

Sono la madre
dell'agnello di Dio
il vostro sacrificio
indolore
al facile rito
sulla pelle degli altri

Mai ricompensa accetterò
per dimenticare
il solletico della lana nel ventre
pretendo solo l'oblìo
e invece no con rincaro allo strazio
mi ponete ad esempio
di chi segue
negligenze di masse
consigliate a portare
al fosso labili idee
ma io non gioco a pallone
non vedo la tel

[continua a leggere...]



L'alba

Su una spiaggia deserta
guardando l'orizzonte,
aspetto il sole.
Primi bagliori
colorano in cielo,
pennellate di rosso
del maestro pittore,
con lo stesso movimento
ogni mattina
muta il suo quadro.
Eccolo, appare,
il primo spicchio
colora anche il mare,
il vento riempie
di sabbia gli occhi
che chiudere non voglio,
per seguire ogni istante
la sua lenta salita.
Continuo a guardare
f

[continua a leggere...]

   2 commenti     di: Orazio Claveri


Fiumi di lacrime

Frammento
di cielo
sulle onde
del vento
varchi
di ignoti mondi
le sponde.

Lieti cuori
innanzi
l'amore ostentano
e dalle polle
di lacrime
fiumi sgorgano.

Per donar vita
alla natura
che lentamente
muore.




Pagine: 1234... ultima



Cerca tra le opere

Poesie sulla naturaQuesta sezione contiene una raccolta di poesie dedicate al tema della natura