PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Poesie sulla nostalgia

Pagine: 1234... ultima

Orsetti Di Pezza

Orsetti di pezza
e schizzi di ricordi,
pucciati nel cotone grezzo.

Polvere amarantacea,
avvelenata nel suo odore:
si fermano le ore
mentre la nebbia s'infittisce.

Gelsomini e sassi
e petali d'inchiostro,
navigano nelle soffitte.

Buio ambiguo,
scrostato dalle pareti:
la confusione è libera di esprimersi.

Orsetti di pezza
e pezzi di cristallo,
frantumati sui fogli.

   5 commenti     di: Guido Vaccarini


Macerie

Degenera, comprime e compatta mancandomi. L’imprescindibile e svincolato in altro loco, vale la pena assumersi la briga di campare?
Infami ricordi che inscenano l’eguale gioia goduta nelle geografie dove è spuntato il putiferio. Ero felice e ora non più.
Favole, faville, incantesimi e maestrie mietono remini-scenze, che adesso sono tumori, metastasi, cancrene grottesche tra un Natale insa

[continua a leggere...]



Vent'anni

Chi ci ha condotti qui
In questo capanno
D'olio frusto
In questo posto
Angusto
Di vecchi arnesi
Per fabbri ferrai
Di curvi bifolchi.
Vent'anni
Nel battito d'ali
Di un insetto
Che ronza
Come un elicottero
In un gatto
Spelacchiato
Nel becco di un merlo
Che vola
E ci porta sull'orlo
Di un miraggio
Dal contorno
Sfasato
Dove la tua chioma
È lunga come allora
E mi bagno
Delle

[continua a leggere...]

   0 commenti     di: Ozil


Se potessi avere mille lire al mese

Se tutto fosse un poco meno grigio
nella monotonia del tutto o niente
che aleggia oggi nel cuore della gente
facendo ormai anche dell'odio un pregio.

Giammai fu soluzione più lontana
rapiti dalle onde in mare aperto
si vive sol la prima settimana
arsi di sete spersi nel deserto

È dura attesa fino al ventisette
facendo spola tra casa ed offerte
spremendo ogni centesimo di ferro
la

[continua a leggere...]

   1 commenti     di: andrea


Candele

Un antico candelabro macchiato
con la sua candela curva consumata,
resa informe dal tempo,
abbandonata su questo nudo altare della vita.

Candela che soffre che ricorda..
Un vecchio cero ormai alla fine dei suoi giorni.

Vede, girando a fatica lo sguardo, un altro candelabro
vuoto, interamente arrugginito,
ove risiedeva la sua vecchia compagna ormai sparita.

Che dolce il rico

[continua a leggere...]

   4 commenti     di: Auro Lezzi



Pagine: 1234... ultima



Cerca tra le opere

La pagina riporta i titoli delle opere presenti nella categoria Nostalgia.