accedi   |   crea nuovo account

Ricodi d'estate

Da dove arrivi?

Due seni materni mi guardano dubbiosi,

quasi sfidando l'irrazionale desiderio di toccarli,

di baciarli.


Si nascondono inutilmente,

dietro ad una camicetta estiva che sa di mare.


Morbidi

Accoglienti

Mi invitano nel loro magico calore,

nell'assoluta intimità di un posto nascosto,


al riparo dai fortunali della vita..


Lenta scivola la mano sulla tua pelle profumata,

già de dita accarezzano il turgido gonfiore di un tuo capezzolo rosato,

mentre il mondo si dissolve,

nell'incanto di un'emozione improvvisa,

persa nel ricordo di una domenica d'estate.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0