accedi   |   crea nuovo account

Ognuno è solo

Il mondo gira anche senza di te,
il dolore è personale, ognuno ha il suo
e non può aspettarsi di essere compreso.

Al di là dei formalismi e delle manifestazioni
di affetto, ognuno pensa sostanzialmente a sé.

È pura utopia pensare che gli altri possano capire
quel che si ha nel cuore o nei pensieri.

Ognuno è solo e ha l'obbligo di pensare a se stesso.

Non aspettarsi niente da nessuno,
forse è l'unica certezza che si può avere.

Si possono condividere gioie, i bei momenti della vita
ma il dolore è tutto tuo, ci si affeziona ad esso e
allo stesso tempo una forza interiore ti porta ad esserne
quasi geloso.

Solo il cuor di ognuno sa perché batte.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

8 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 13/10/2013 13:47
    Sinceramente più di una poesia mi sembrano delle citazioni messe insieme. È vero che hanno un flo logico che può legarle l'una all'altra, ma la formula della citazione prevale sul contenuto poetico. Apprezzata comunque, lo stesso!
  • Anonimo il 10/04/2013 17:50
    ... poesia che scava
    veramente nel profondo,
    i miei complimenti...
  • Anonimo il 19/09/2012 13:03
    Un testo molto veritiero nella tristezza del contenuto da me pienamente condiviso. In momenti particolari della vita, ciascuno di noi è solo dinanzi ad episodi significativi, improvvisi e sorprendenti. Non sempre si è preparati ad affrontare quello che la vita stessa ci mette dinanzi agli occhi ma, una volta superato il peculiare istante, si potrà affrontare il futuro guardandolo in maniera differente e con un bagaglio di esperienza certamente più ricco del precedente. Versi condivisi ed apprezzati, con una chiusa di grande saggezza emozionale : SOLO IL CUOR DI OGNUNO SA PERCHÈ BATTE!
  • Anonimo il 31/08/2012 23:46
    La frase finale è bellissima, tutta la poesia è stupenda, non c'è nulla di così personale come il dolore, è una parte di noi, è noi.
  • Aedo il 31/08/2012 22:03
    Esistono momenti di grande condivisione, di forti passioni, in cui ci si illude che si possano rompere gli argini della solitudine... ma quando irrompe il vero dolore, allora le mani si allontanano e si avverte il vuoto intorno.
    Poesia molto bella e significativa!
  • Grazia Denaro il 31/08/2012 21:18
    Io penso invece che a volte si possa anche condividere il dolore, e questo alleggerisce l'animo angariato, il conforto da parte di una persona amica ci può far sentire compresi e si riesce a capire che non tutto il mondo ci è nemico. A volte ci sono momenti che ci sentiamo soli col nostro dolore, addirittura ci crogioliamo in esso e questo non fa bene al nostro io. Il potersi sfogare con qualcuno che ci è amico, alleggerisce il nostro cuore. Apprezzata poesia Paola!
  • Antonio Garganese il 31/08/2012 20:32
    Un momento di sconforto porta a dare definizioni lapidarie così definitive e, forse, sostanzialmente condivisibili. Mi viene da chiedere se questi codici di comportamento non possano prevedere anche delle eccezioni. Secondo me sì, non ti pare? Ciao.
  • Rocco Michele LETTINI il 31/08/2012 19:46
    NON RIESCO A DARTI TORTO... SUBLIME RIFLESSIONE...
    LA MIA LODE PAOLA

10 commenti:

  • Anonimo il 13/09/2012 20:47
    Sono totalmente d'accordo con te. Questa poesia la faccio mia.
    Complimenti, è bellissima!
  • Anonimo il 11/09/2012 20:08
    Tremendamente VERO! ci sono dei momenti, addirittura di ogni mio giorno, in cui mi sento esattamente così. Dolorosi versi molto sentiti.
  • Anonimo il 05/09/2012 14:03
    tutto vero, tutto giusto ma... credo che nelle tue parole ci sia celato un velo di "scrivere qualcosa ma non pensarlo del tutto"...è un concetto che credo molti condividano, eppure io sono sicuro che in qualche cazzo di angolo di questo sporco mondo un'anima ci sia disposta a condividere con noi ogni respiro, ogni sorriso, ogni istante della nostra vita, e combatterò afficneh' io la possa trovare, dovessi girare il mondo in lungo e in largo, e credo che dovremo fare tutti cosi'... molto brava... ciao
  • Giuseppe Guidolin il 01/09/2012 23:35
    L'intima universale condizione umana di precarietà e fragilità
    espressa con lucida e meditata sensibilità .. sentita e condivisa profondamente!
  • Paola Vigilante il 01/09/2012 20:02
    Grazie a tutti per i graditi commenti. Questi versi li ho scritti circa un anno fa in un momento di profondo sconforto succcessivo alla perdita di mia madre. Oggi quanto scritto lo provo in maniera molto più affievolita, salvo momenti particolari, in cui mi ci rispecchio maggiormente. Un salutone e ancora grazie di cuore a tutti!!!
  • Giacomo Scimonelli il 01/09/2012 15:50
    versi che condivido ed apprezzo per intensità e stile.. apprezzatissima
  • Bruno Quattrone il 31/08/2012 21:32
    Bella, sentita descritta con sentimento.
  • Ellebi il 31/08/2012 20:05
    Sicuramente il dolore non è condivisibile e ha anche l'obbligo di pensare a se stesso ma il messaggio cristiano ti invita ad amare gli altri come te stesso, non che la cosa sia facile. Complimenti e saluti.
  • Anonimo il 31/08/2012 19:29
    Solo il cuor di ognuno sa perché batte. Vero! Complimenti
  • loretta margherita citarei il 31/08/2012 19:17
    a volte si ha la fortuna della condivisione, una visione pessimistica, ma molto reale, bella poesia

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0