PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

È arrivato

Un colpo di fucile
è arrivato...
Un colpo d'aria ha fatto sbattere la porta
Ed ogni volta torno ad essere uccello
Che emigra altrove
In altri lidi a cercare la pace
Inseguito ferito braccato
ma ogni volta non ho le ali e non volo
e cado pesante al suolo
Cielo plumbeo... è arrivato
Odore di polvere da sparo
Ha ucciso agosto
Ha rapito l'estate
Porta indietro le incertezze di sempre
Un cielo che non promette niente
Ed un cuore sospeso a cercare
L'ultima rondine che si porta con
Sé L'ultimo raggio di sole
È arrivato con un album
Ed un autunno da colorare
Ma ancora no
Settembre
Oggi ho freddo al cuore
ti prego
Lasciami dormire...

 

4
0 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Salvatore Masullo il 03/02/2013 16:02
    Un volo, un colpo, un cuore in continua emigrazione, con un carico di incertezze ed un cuore sospeso tra terra e cielo: versi carichi di sensazioni ed emozioni...
  • Antonio Garganese il 01/09/2012 14:01
    Tu batti il tempo delle stagioni e un agosto che finisce ti pesa molto perché tradizionalmente settembre è un mese nel quale iniziano nuove attività. Alcune di esse, non tutte, sono
    interessanti.
    Aprilo l'album di cui parli e vivilo, ne varrà la pena.
  • Rocco Michele LETTINI il 01/09/2012 08:52
    Hai pianto l'estate... mirabile verseggio...
    LA MIA LODE LAURA

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0