username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Il giuramento delle streghe

Bianca
eri
come la neve
che
lungo i colli d'inverno
copre l'orizzonte.
Pura:
come l'acque sgorgante
dai fiumi
Sabato e Calore
che dai monti
a Benevento
sgorgano lenti.
Eri:
l'ancella di Gesù Cristo
che ora
rinneghi
per l'occasione.
Ora:
veste nuova
tu scoprirai
con il
magico unguento
ti coprirai
il Diavolo
adorerai
ogni potere avrai.
Demoni della notte
compagni del peccato
è tu
luna all'oblio
manto di stelle.
Sotto l'albero
noi dannate
il noce sia
del sabba custode.
Carne d'enfante
bacche di bella donna
linfa di cicuta
infuso
di foglie di acanito
sangue di pipistrello
fuliggine
oli d'aroma
sangue di vipera
carne di lupo
fate si
che si possa formare
l'unguento magico
che

12

1
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0