PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Dolor che non si spegne e si rinnova

Abbandonato il giardino ha il pettirosso
in altri lidi da qui lontan si è avventurato
or su le brocche antiche e le nascenti foglie
del vetusto d'anni nespol dal rigor del verno
tanto tormentato liete dal volo saltellan quattro
capinere vite e natura nel tempo si rinnovan
pur non si spegne e si rinnova nelle mutate
stagion al tuo pensier al ricordo il dolor mio.

 

3
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 07/09/2012 11:34
    Un testo poetico intenso, dolce e romantico nel contenuto, accompagnato da metafore davvero suggestive e belle che ne completano il valore. Lirica malinconicamente stupenda, apprezzata per stesura e contenuto!

3 commenti:

  • Anonimo il 03/09/2012 21:05
    bellissimi versi che raccontano un dolore... che non si spegne... ma continua a vivere... molto apprezzata e sentita...
  • stella luce il 03/09/2012 13:13
    versi belli con immagini di natura autunnale... ma questo tempo porta tristi ricordi al cuore...
  • loretta margherita citarei il 02/09/2012 15:21
    un bel quadretto autunnale, complimenti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0