PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Se fosse sogno

Giorni andati
rifugio sicuro da nuovi eventi
palpito senza sorprese
antica terra dai confini certi.
La porta si apre
e lascia vedere il tema conosciuto
di note calate su uno spartito consumato.
Quanto brivido, quanta innocenza,
nello stupore che ci coglie
davanti a cose tanto scontate.

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • filippo s ganci il 14/07/2007 11:03
    bellissima poesia, scritta bene
    Complimenti!
  • Antonella De Marco il 11/07/2007 15:30
    La cose conosciute, seppur scontate e "consumate", ci danno l'illusione di sicuri approdi. Bravo
  • Anonimo il 10/07/2007 21:02
    Come possono dare brividi, emozioni le cose scontate? Forse perchè impariamo ad accontentarci? Che tristezza. Ciao Marco.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0