accedi   |   crea nuovo account

Nel Mar delle Scelte

Senza luci ad illuminar intorno,
s'alzo lo sguardo ammiro
in ciel l'immenso di stelle
guardar giù,
e mi domando cos'avran
elle da dir di noi,
che per diletto n'unimmo i tratti
per veder ancor una volta
non ciò che è,
bensì quel che vogliam.
Fiere e carri,
miti e guerrieri,
da lor attendiam il nostro futuro
nel gioco continuo dell'illusione,
padrone lui del nostro pensar
più che noi del suo oracolo.
Del destin non v'è alcun mistero,
nel mar delle scelte
naviga e si crea onda su onda,
ben chiaro ch'è in nostro potere
stabilirne la rotta,
e nostro dover
quello di non affondar mai
l'altrui vascello.
Ma pazzi e illusi,
guardiamo in su
cercando di capire
ciò che abbiam di fronte,
e pur toccando l'evidenza,
ascoltiamo dir da altri
quel che dovremmo sentir da soli.

 

1
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 03/09/2012 19:34
    Dal senno... una lezione di vita...
    IL MIO ELOGIO PAOLO

2 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0