username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

La belva

Ti parlo della belva se ti va...
Poteva esser diversa ma lei non ci stà...
Mi fa male questo...

La belva vorrei vederla sorridere ma non lo fa mai.
Dovete sapere che...
La belva non ha persecutori.
La belva si bracca da sola, non si concede tregua
La belva non chiede spiegazioni, non ne sente il bisogno.
La belva non è indulgente ma pretende indulgenza..
La belva è un discreto attore ma la fregano gli occhi.
La belva è brava con le parole ma la fregano i gesti.
La belva ha un po' di esperienza ma la butta nel pozzo.
È un tranello di buone intenzioni.
Per il ricatto di uno spillo non gusta l'aria..
Se non fosse vanitosa... eviterebbe lo specchio.
La belva è un fiume impossibile da arginare.
Con la belva sembra grigio anche il cielo più azzurro.
La belva è buona... nessuno lo sà veramente..
Ma io ancora spero, vederla un giorno sorridere..

 

2
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 16/06/2016 08:55
    Un bel ritratto psicologico: ci sono persone che potrebbero essere diverse, potrebbero sorridere e non vogliono, si guardano troppo allo specchio e non vedono altro che se stesse. In qualche modo ci lasciano intuire la bontà in fondo all'aggressività. Le belve, infatti, spesso aggrediscono solo per difendersi. Ma chi se le trova davanti non sa di essere un pericolo. E allora, come si fa? Non se ne esce.

2 commenti:

  • Ellebi il 05/09/2012 23:13
    Tu speri, dunque, che la belva non sia una belva, come potrebbe, infatti, sorridere?
    Più che originale, direi, di sicuro è ben composta e suona in modo fantastico. Complimenti e saluti.
  • loretta margherita citarei il 05/09/2012 19:19
    particolare molto originale apprezzata

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0