PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Made in night

È notte prima che sia mattino
È buio prima che ci sia luce
L'anima ribelle si dimena
nell'abbandono di troppi silenzi.
Nelle febbre di un ora insolita
freme bulimica di vita l'anima
Gradassa.. si gongola al vuoto
di un imperdonabile assenza..
Un fumo di preistoriche malinconie
appesta i pensieri.
E si apre un universo di possibilità...
Ma come l'arcangelo che brandisce la spada..
Verra il giorno che sarà dato conto
di quel che stato e di quel che poteva essere
La sentenza di una bilancia
che pesa coraggio e viltà
L'equilibrio tra un piatto colmo di pietà
e uno gravato di ignavia..
Sui sentieri dell'umana creatura
Grandini o neve..

 

2
0 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • frivolous b. il 17/06/2016 09:37
    Molto Dante, un po' di moralismo... ma alla fine niente male
  • andrea il 15/06/2016 18:09
    Verrà il giorno che sarà dato conto di quel che avremmo potuto fare e non abbiamo, molto bella!

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0