accedi   |   crea nuovo account

Ore 14:14

Attorno è una guerra,
un campo minato di dubbi e domande,
il cielo è in disordine
e anche la luna, il sole e la Terra.
Il verbo è scontroso e nel bar del mio cuore
l'amore è soltanto un bicchiere di rhum.
Nessuna paura.
Sul polso agitato da battiti lenti,
l'orologio si è rotto.
Di nuovo quel segno,
il bimbo di ieri riprende i colori.
La mano è la stessa,
la punta sottile di un vecchio pennello
comincia a guarirmi
ripara ferite
ricuce l'assenza.

 

2
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0