accedi   |   crea nuovo account

Nessuno ti somiglia

Ti guarda assai attento ma sembra distratto
da cose che compongono un universo astratto,
di regole certe e di buone maniere
che ti portano lontano dalle strade sincere.
Bisogna far presto, bisogna imparare
le norme dei buoni che non sanno insegnare.
Il giusto sentiero che devi seguire
di un pavido tempo che non sa più aspettare.
Un gruppo di uomini che può giudicare
e soltanto per quelli tu devi ascoltare
facendo i tuoi compiti assai per benino
andando al più presto di corsa al lettino.
I rimproveri altrui non sapranno colpire
quella innata tua voglia che hai di volare.
Riscopro i tuoi occhi che non vogliono guardare,
ti volti di spalle e riesci a capire
cosa ci manca e continua a mancare
quella tua irrefrenabile forza interiore.
Esser vincenti o perdenti ci inganna
tu lo hai compreso che è una condanna.
Non lo so se sarai sconfitto oppure vincitore
ma io invidio ciò che riesci ad avere nel cuore.

 

3
5 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 09/09/2012 11:50
    Contenuto impeccabile in una cornice stilistica sublime.
  • Raffaele Arena il 07/09/2012 22:28
    Un anima ci accomuna, ma ognuno di noi è diverso dall'altro. E lo descrivi in modo asciutto, senza fronzoli, con una potenza descrittiva rara. Piaciuta.
  • Rocco Michele LETTINI il 07/09/2012 15:12
    L'hai detto col senno... Nessuno è la copia dell'altro... (io personalmente aborro il clono)... l'ho scorsa con interesse...
    Lascia al meditare... SINGOLARE VERSEGGIO... IL MIO ELOGIO ANTONIO

5 commenti:

  • Don Pompeo Mongiello il 09/09/2012 11:52
    Molto piaciuta ed apprezzata questa tua eccezionale davvero!
  • Teresa Tripodi il 08/09/2012 18:18
    Sicuramente sarà un vincente... buona serata Antonio ciao
  • Anonimo il 07/09/2012 20:11
    Per la seconda volta penso che sia una dedica per un bambino, forse tuo figlio... sarà la tua foto dove guardi incantato un cucciolo di uomo e certamente è unico, speciale e nessuno può somigliargli. Che voli fin che può, ha tempo, forza interiore e molto nel cuore. I tuoi versi in rima ( dove io non riesco affatto... ) sembrano venire così, spontaneamente, senza forzatura alcuna, insomma in modo naturale, come avessi innata la loro sonorità.
  • loretta margherita citarei il 07/09/2012 19:48
    applaudo lirica apprezzatissima
  • Anonimo il 07/09/2012 15:17
    bellissima dedica... insegnare, imparare, a volte è innato è dentro di noi il modo di comportarsi, di confrontarsi, a volte le regole non servono... siamo tutti degli originali di noi stessi... nessuno è uguale all'altro... molto bella antonio letta volentieri...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0