PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Finestra d'estate

A volte
un vuoto afoso ti consuma
mentre seduto sulla sedia ripensi l'ora
postuma. E volgi
lo sguardo a quella cornice:
un fresco di cielo e
un pezzo di sole. Dopo tante ore,
il corpo appoggi
delicatamente
sul mondo.

Attraverso d'essa guardi fuori,
e dentro
quel mondo ti vede diritto
il cuore.

 

3
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • vincent corbo il 10/09/2012 06:06
    Questa è una bella poesia, un sentire che incanta i sensi.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0