accedi   |   crea nuovo account

QUIèTE sol tanto Te

L'anima
del mare
ha rotto
gli ormeggi

oggi deriva
nella lacrima

di una bimba

Le onde
dei Tuoi capelli

vele di baci

apportano
cieli
di tenerezza

aurore
di profumi

a porti
di spezie

non c'è specchio d'Amor
più grande

in cui posso riconoscermi

eterno

del Tuo sorriso

Un giorno
Ti parlerò
del meraviglioso

mio modo

di abbandonarmi fragile nella dolcezza modulata delle Tue mani azzurre

come un'isola spaurita fra i frangenti di un oceano troppo immenso per non rimanere sola si aggrappa alle barriere dei suoi coralli al suo cuor di vulcano

Tu sarai l'onda ed io la spiaggia

la conchiglia e la stella

la bellezza del Tuo viso ha occhi di sole
soavi

infusi di calda tranquillità nell'inebriarsi d'Amore

 

7
3 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • silvia leuzzi il 10/09/2012 11:37
    non c'è specchio d'Amor
    più grande

    in cui posso riconoscermi

    eterno

    del Tuo sorriso

    In questi versi è l'assunto dell'amore, quello vero, al di sopra di carnalità squallide... quell'amore che a tutti i costi questa società ci ruba. Bravo Vincenzo
  • Rocco Michele LETTINI il 10/09/2012 08:58
    "AURORE DI PROFUMI" definirei l'intiera tua immortal P_O_E_S_I_A

    Del verseggio... S_U_B_L_I_M_E naturalmente Vincè... CIAO
  • franco buniotto il 10/09/2012 08:41
    È meraviglioso farsi cullare dalla natura e dal suo creatore.
    Pace e quiete in assoluto e fiducioso abbandono. ***** Franco
  • Anonimo il 10/09/2012 08:32
    Tu sarai l'onda ed io la spiaggia

    la conchiglia e la stella

    la bellezza del Tuo viso ha occhi di sole
    soavi

    infusi di calda tranquillità nell'inebriarsi d'Amore

    Stupendaaaaaaaaaaaaaaaa Vincenzo... versi che incantano sei unico...

3 commenti:

  • Gianni Spadavecchia il 11/09/2012 08:57
    Mi piace la particolarità del titolo, oltre che tutto il resto
  • karen tognini il 10/09/2012 08:30
    Un giorno
    Ti parlerò
    del meraviglioso

    mio modo

    di abbandonarmi fragile nella dolcezza modulata delle Tue mani azzurre

    MERAVIGLIOSA VINCENZO... versi unici dal sapore romantico.. dolce come il tuo bel cuore...
  • Teresa Tripodi il 10/09/2012 08:20
    Da gran maestro giochi con le parole iniziali per poi regalare immagini di meravigliosa fattezza... molto bella Vincenzo..."io la spiaggia e tu l'onda" questa é una metafora di dolcezza pura... ciao ciao

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0