PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Albero

Albero ti ammiro
quando per amore
vesti l'abito migliore.
Rapito ti contemplo
quando fiore di fantasia
t'accendi col rosso e con l'oro
dell'ottobre che muore.
Ma ti amo in inverno
quando le lunghe tue braccia
ricamano il cielo;
ti sento fratello
quando crocifisso
da chiodi ancestrali
la nebbia ti fa da sudario.

 

1
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 11/09/2012 06:25
    Nitide le foto di un albero nelle stagioni...
    ESEMPLARE VERSEGGIO FRANCO... SERENA GIORNATA

3 commenti:

  • Ugo Mastrogiovanni il 11/09/2012 16:17
    Una poesia rivelazione dell'essenza misteriosa del reale. Il segno della natura fatto proprio da un poeta che cerca affinità nel messaggio segreto del ciclo di un albero e ne intende il linguaggio muto e profondo.
  • Grazia Denaro il 11/09/2012 07:42
    Un verseggio che è un'ode all'albero, notevole!
  • loretta margherita citarei il 11/09/2012 04:38
    bei concetti espressi, molto apprezzata

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0