username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Camposanto

Carezza gli ancor vivi
il profumo dei fiori,

a lenir tormenti e

fra le nebbie del mattino
è crepitio d'ossa
il canto smarrito dei viali.

Torniamo a casa, cuore mio,
scrigno senza chiavi,
in te è riposta
la mia conoscenza rubata.

 

7
9 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • stelsamo il 20/09/2012 06:03
    In poche parole, la descrizione del luogo che per eccellenza custodisce i resti dei nostri cari, dove il profumo dei fiori, sembra voler lenire il dolore per la perdita, mentre la nebbia del mattino ne avvolge i viali... La sensazione che si ha tornando a casa da quel luogo, è quella di tornare, con la consapevolezza chiusa dentro al cuore, che qualcosa d'importante ci è stata rubata.
  • rosanna gazzaniga il 15/09/2012 17:30
    Piccoli gesti che aiutano chi resta con la sconvolgente sensazione di sentirsi più vivi di fronte alla morte. Una poesia che mi ha colpita nel profondo, intensi versi. bellissima!
  • Antonio Garganese il 11/09/2012 11:20
    Condivido la riflessione: quando si va in quel luogo solo il cuore sa cosa cerca e cosa è stato tolto e lo non dice a nessuno.

9 commenti:

  • rainalda torresini il 05/12/2012 09:54
    Anche "Tramonto" parla di una visita al cimitero e di una uscita da quel luogo in mezzo alla campagna e agli aironi che invitano alla vitae a una corsa tra i prati.
    I colori nei giorni dei morti rendono il cimitero un giardino di anime vive!
    Complimenti, sei molto bravo e mi ispiri!
  • Dolce Sorriso il 05/10/2012 14:57
    bellissima... con te non servono parole... grande Augusto
  • laura cuppone il 24/09/2012 07:30
    Nella sincera e pura consapevolezza di un riposo inesorabile, passeggi su gambe frivole il viale del poi...
    Sei grande Au!!!
    Laura
  • stelsamo il 20/09/2012 06:04
    Poesia molto suggestiva che fa scaturire profonde riflessioni. Molto apprezzata, complimenti!
  • Anonimo il 12/09/2012 10:21
    toccante lirica versi che stringono il cuore... un abbraccio caro amico...
  • loretta margherita citarei il 11/09/2012 18:55
    profonda poesia, notevole lirica, ciao augusto
  • Anonimo il 11/09/2012 11:42
    Intensa in pochi versi, pacata... si arriva col cuore aperto e si torna a casa con lo stesso cuore-scrigno con racchiusi tutti coloro che può sembrare non siano più con noi, su questa terra.
  • Vincenzo Capitanucci il 11/09/2012 10:55
    Nel canto smarrito dei viali... trovo la risposta di questo mio pellegrinare...

    Molto bella Augusto... un crepitio d'ossa a profumar ancor di fiori..
  • Donato Delfin8 il 11/09/2012 10:49
    Amen è santo l'campo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0