accedi   |   crea nuovo account

Un altro ballo

Certe volte in te non ho creduto
Spesso ti ho deluso
ti ho dimenticato
Ho fatto di testa mia
Non ti ho ascoltato
Ti ho regalato amori impossibili
Ho ceduto ai sogni
Che ti hanno fatto soffrire
E gioie così grandi da farti scoppiare
Dolori profondi che sai nascondere bene
Qualche volta mandi una lacrima
Esce dagli occhi e accarezza il viso
Poi ricopri tutto con un sorriso
Accorgersi di te invisibile ma così presente
Quando Sali in gola
Quando mi fai arrossire
Quando ascolto il tuo battito
E penso di morire
Solo tu lo farai quando per me smetterai
Ti ascolto mi ascolti
Quello che ti prometto è sempre
Tutto sbagliato
Ma ancora tu ci sei e sei per me
Ancora un altro ballo cuore
Lo so mi hai perdonato

 

1
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Antonio Garganese il 12/09/2012 20:22
    Se non ho capito male si tratta del rapporto con la preghiera. Si cerca se si soffre, non si sa se dà conforto ma ci accompagna, poi sbagliamo di nuovo e tutto ricomincia. Basta la salute non è un proverbio scemo.

3 commenti:

  • Antonio Garganese il 13/09/2012 06:32
    Ho sbagliato perché il soggetto lo hai messo dopo quaranta righe. Ma confermo quanto ho detto: ci vuole la salute per far funzionare un cuor. Scusami. Un saluto.
  • Anonimo il 12/09/2012 22:06
    Il cuore ci accompagna, ci sopporta, ci difende.. ci consola..
    bella davvero...
  • Anonimo il 12/09/2012 12:35
    chi se non lui ci capisce e ci perdona... non siamo mai soli... ciao

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0