username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

A 'carità

Ar poraccio che la manu te stenne
nun faje na fridda carità
come se de issu nun te fregasse niente.

Nun je porge con prescia la moneta
poi accelleri lu passu e ordre vai...
fermate n'attimu co'issu a parlà.

È più umano se l'ufferta data
l'accumpagnassi cu parole vone,
corme d'amore, de speranza
pe sollevallu da li guai.

Arcordate... nu pezzu de pane
se jetta anche a lu cane
pe riempije a panza,

ma lu pane datu cun amore
aritempra der poraccio
ordre lu stomacu, lu core.

traduzione la carità- (dialetto umbro, spoletino)

Al povero che la mano tende
non fare una "fredda" carità
nel porgere frettolosamente il danaro
e accellerare poi il passo passando oltre.

Quando un mendico incontri
fermati un attimo.

Accompagna la moneta offerta
con parole buone
piene d 'amore, di speranza
che lo sollevi anche per poco
dalle sue pene.

Ricorda...
un pezzo di pane si getta
anche al cane
per riempire la pancia,

ma il pane offerto con amore
ritempra del povero
non solo il corpo ma anche il cuore.

 

5
9 commenti     7 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

7 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 15/09/2012 11:00
    Apprezzatissima davvero questa tua straordinaria. Complimenti!
  • Grazia Denaro il 14/09/2012 07:38
    Molto bella questa lirica dal verseggio dialettale, trasmette umanità ed amore verso il prossimo. Brava la nostra poetessa che si cimenta egregiamente anche nel verseggio vernacolare. Apprezzata opera!
  • Auro Lezzi il 14/09/2012 07:28
    E pure poetessa dialettale.. Meglio del pane la Loretta.
  • rosanna gazzaniga il 13/09/2012 20:27
    Immensa Loretta, piena della tua umanità, che riesce a smuovere, con dolcezza! Magnifico verseggiare! un abbraccio!
  • Paola Vigilante il 13/09/2012 19:55
    Una poesia in cui è il cuore a parlare insieme a quella parte di noi che molto spesso è lasciata sopita, la carità. Non è sempre semplice esternarla e solamente un animo generoso può comprendere il valore di una parola di conforto data nel momento del bisogno insieme ad un aiuto concreto. Ciao Loretta
  • Antonio Garganese il 13/09/2012 18:29
    Veramente tanto bella. Sono stufo del sapore solidale che lava la coscienza che va di moda ai giorni nostri. Ciò che serve è una sentita comprensione dei problemi che si può ottenere solo ascoltandoli. Vivi complimenti.
  • Rocco Michele LETTINI il 13/09/2012 17:55
    La musicalità è nel vernacolese spoletino...
    La fede è nel tuo cuore ebbro d'amore...
    LA MIA LODE LORY

9 commenti:

  • Teresa Tripodi il 14/09/2012 17:03
    è bellissima Loretta... io apprezzo tantissimo le poesie in vernacolo, hanno un tono molto più vivo per narrare alcuni eventi, ma è bella tutta quasi fosse una parabola... complimenti cara
  • Anonimo il 14/09/2012 08:27
    Bellissima opera dialettale, grazie!
  • Raju Kp il 13/09/2012 21:35
    Poesia musicalita.. Poi piace in dialetto
    Poverta Fa male viverla
  • Anonimo il 13/09/2012 20:43
    Lor, ora comincio a comprendere il dialetto Umbro frequentando spesso in quei posti!
    La tua poesia è stupenda e condivisa!
  • sanny il 13/09/2012 20:16
    Molto bella, intensa. In questa poesia l'autrice lancia un messaggio ben preciso: quando vogliamo fare la carità mettiamoci il cuore, ascoltiamo il mendicante, non limitiamoci a saziarlo di cibo o di monete, aprendogli il nostro cuore lui si aprirà a noi. Costruzione interessante, bello il dialetto! Complimenti!
  • Anonimo il 13/09/2012 20:06
    Interessante e nobile lirica in dialetto. Complimenti.
  • Paolo Villani il 13/09/2012 19:50
    Il dialetto umbro-spoletino assomiglia al siciliano e al sardo. Questa poesia dialettale e' completamente comprensibile e concordo sul contatto(in senso metaforico) umano che dovrebbe esistere con tutti, non solo coi mendicanti. Grazie per avercelo ricordato!
  • coccinella settantotto il 13/09/2012 19:40
    versi nascenti da un cuore profondo, molto piaciuta!
  • Maurizio Spreghini il 13/09/2012 18:57
    letta in dialetto ha un altro sapore, e' come se si fondesse con la problematica offerta .. Molto bella

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0