accedi   |   crea nuovo account

Scassato dentro

Esco
di notte
da solo.
Mi ritrovo ad ascoltare
le onde sugli scogli.

 

5
9 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • franco buniotto il 13/09/2012 19:59
    Introspezione e caos. Si arriva al titolo dopo aver letto e ascoltato la poesia. Grande capacità di sintesi. Piaciuta. ***** Franco

9 commenti:

  • Anonimo il 27/01/2014 19:40
    l'immagine non sarebbe brutta, in sé. ma il verseggiare così spezzato, con versi formati da una sola parola, o da due, è un puerile riproporre modelli già vecchi con Ungaretti
  • salvo ragonesi il 05/05/2013 08:43
    fuori c'è tutto cattiveria ipocrisia invece questa è la tua parte migliore. ciao salvo
  • augusta il 15/01/2013 13:45
    mi piace il titolo e anche il testo...
  • Ugo Mastrogiovanni il 30/11/2012 13:20
    La voce del mare è antica e sapiente.
  • mariateresa morry il 11/10/2012 11:18
    la voce delle onde sugli scogli è l'unica che è rimasta tale da secoli... e vale la pena di ascoltarla in questa società caotica, caciarosa e mentitrice! Mi piace come hai descritto il tuo stato d'animo!
  • Simone il 14/09/2012 03:15
    Molto bella concisa mi piace
  • Ellebi il 14/09/2012 01:28
    Forse il mare e gli scogli sono un medicina per lo spirito. Apprezzata. Un saluto
  • loretta margherita citarei il 13/09/2012 19:58
    molto significativa apprezzata
  • vincent corbo il 13/09/2012 18:58
    Possiede forza, sia la poesia che il titolo. Non è un semplice assemblaggio di minuscoli versi.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0