PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Creatura di sabbia

I grani del tempo
attraversano
la clessidra dell'universo
sempre nella stessa
direzione
Dall'eternità
scorre tutto ineluttabile
Panta rei!
Supero in velocità la luce
per rivivere lo sguardo
di un incontro.
Vorrei bere la tua anima!
Faccio conchiglia con
le mani e raccolgo
l'immagine di te
riflessa in uno specchio
d'acqua.
Scorri via anguilla
inaccessibile lasciando
umide bagnate le mie
membra.
Ti afferro cruda vera
reale
Ma tu creatura di sabbia
scivoli fra le dita
disperdendoti nel vento
Lasci secche le mie labbra
Arsa la mia gola
Reclino la clessidra
A forma d'infinito
Si fermano i grani non
scendono più
Ho sospeso il tempo!
Sul confine del mare
ridò sagoma al tuo corpo
Osservo ammiro degusto
la perfetta armonia delle
tue forme
Onde voraci continue ripetute
stappano brandelli della tua
forma umana
Sempre più in profondità
Il mare sta nutrendosi di te
Creatura sapida di sabbia
Voglio goderti ora!
Sazia anche me
come hai saziato il mare

 

1
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 16/09/2012 14:36
    Lirica suggestiva che insiste con versi di immediata raffinatezza sul ricordo. Complimenti.

3 commenti:

  • Michele Giuliano il 16/09/2012 16:43
    Grazie a voi per le belle parole!!!
  • loretta margherita citarei il 15/09/2012 19:40
    condivido con annarita il commento apprezzata
  • Anonimo il 15/09/2012 19:12
    Far rivivere un fantasma per attimi di possessione non è amore. Amore è libertà, accettazione, rassegnazione. La vita non vuole questo, la vita è per la vita. tutto il resto è contorto sbagliato, falliro. Comincia una nuova ricerca dentro te!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0