PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Presagio

Presagio.

Volsi gli occhi al cielo.
Neve, fragile bellezza
d'innocenza fanciullesca.
Estasi integra di sogni.

Indifesa, disarmata,
immersa nello stupore
rapita fui dal candore
di un vortice di piume.

Nuda nell'intatto entusiasmo
leggera, sospinta dal vento
mi posai nella tua mano
che calda d'amore mi sciolse.

E fu presagio della mia sorte.

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0