accedi   |   crea nuovo account

la stanza dei segreti

Nella mia stanza dei segreti,
respiro dolori che sanno di solitudine.

Ognuno è una parte di me,
una minuscola frazione di verità assoluta,
un attimo di chiara e nitida onestà.

Nella mia stanza dei segreti
rimescolo le carte di una vita perennemente in bilico
tra il dolcissimo profumo dell'essere
e il putrido afrore dell'apparire.

Nella mia stanza dei segreti,
finalmente solo,
mi svesto completamente rimanendo nudo,
senza paura,
senza pudore,
senza menzogna,
alla disperata ricerca di risposte che non avrò mai,
nel vano tentativo di giustificare questa vita,
così stupendamente inutile.

Nella mia stanza dei segreti,
assaporo peccati che sanno di dannazione eterna,
di magnifico vivere la vita,
creando regole che sono solo mie,
che rispondono solo alla mia coscienza.

Nella mia stanza dei segreti,
ci sei Tu,
che a gambe aperte condividi lussuria e amore,
sperma e poesia,
sprofondati in un Nirvana di accogliente follia,
finalmente liberi di essere quello che siamo realmente,
finalmente capaci di sostenere sguardi di verità assoluta.

Nella mia stanza dei segreti
Scrivo poesie che poi cancello dalla mente perché fanno male,
perché sono vere.
Poesie che mai leggerai,
ma che vivi dentro di Te in ogni attimo dei Tuo stupendo amarmi.

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0