accedi   |   crea nuovo account

Notti stellate

Riesco a scorger la luna,
nell'intersecarsi di luci stellate
che lasciano al veder un desio,
speranzosi del domani nella richiesta.

L'ammiro oggi come ieri,
credendo che aiuti l'animo mio
a superar la vetta,
nel destino che il fato ha prefissato.

Le mie membra aspettano di colmar quel vuoto,
che separa dal pensare al volere
in uno sguardo perso aldilà del baratro,
che non riesco a disegnar come necessario.

Miro all'indietro scorgendo le mie orme,
già coperte da polvere mista a cenere
che accecano un futuro da disegnar ancora,
ostruendo ogni poro di solchi da lasciare.

Luna fonte del desio in notti stellate che aspetto, non sapendo che già son mie...

 

2
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • rosanna gazzaniga il 17/09/2012 08:00
    ... un baratro che non riesco a disegnare come necessario... Profondi versi che rivelano tutta la paura di comprendere ciò che già sappiamo nel nostro intimo. Bellissima lirica, complimenti!

2 commenti:

  • Simone il 17/09/2012 04:05
    molto bella complimenti
  • elisabetta il 16/09/2012 21:58
    Magnifica... semplicemente magnifica

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0