accedi   |   crea nuovo account

Sete

L'attendi come provvidenziale pioggia
per rimarginar crepe nel terreno dell'anima,
nel frastuono plasmato alle porte del pensiero
in un susseguirsi di confuse idee sparse

Ubriachi del nostro stesso io
arroganti e credenti nell'onnipotenza delle parole,
pronunciate al solo scopo di far tacere riflessioni
vorticanti in menti non così ebbre

Sete di altri pensieri... unici atti all'allietar dello spirito

 

1
8 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Antonio Garganese il 17/09/2012 06:44
    Interessante desiderio di far tacere le parole per concentrarsi sulla riflessione vera. Solo così capiremo ciò che vogliamo veramente.

8 commenti:

  • elisabetta il 21/09/2012 10:24
    Grazie Antoine, molto gentile
  • elisabetta il 21/09/2012 10:23
    Grazie Gianni
  • elisabetta il 21/09/2012 10:22
    Esatto Antonio, comprendere è il primo passo
  • Gianni Spadavecchia il 20/09/2012 06:20
    Bella chiusa, interessante poesia.. Aspetto di leggerne altre.
  • Anonimo il 19/09/2012 07:45
    finalmente una poesia originale, diversa, scritta con padronanza, brava
  • giuseppe il 19/09/2012 05:34
    Una tempesta vorticosa di emozioni, rancori e passione, sono le parole.
    Possono donare un sorriso, o lacerare i sentimenti, come mille pugnali alla schiena.
    Molto bella, che racchiude l'essenza profonda e riflessiva del mondo. Ciao
  • loretta margherita citarei il 17/09/2012 04:39
    profonda bei versi complimenti
  • Grazia Denaro il 16/09/2012 22:23
    versi introspettivi che compongono una lirica notevole che tende a far riflettere!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0