accedi   |   crea nuovo account

Cuore di latta

Ten... ten... ten... Tendi l'orecchio alla pioggia che batte.
Su quel mucchio di latte là nel cortile.
Gocce che cadon, piovaschi d'aprile.

Tac... tac... tac... T'accorgi che il suono ti porta lontano.
Passando la mano sul vetro appannato,
da mille sospiri e dall'umido fiato,
del tuo orizzonte sposti il confine e arrivi a genti e a terre lontane.

Tin... tin... tin... tintinna la latta.
Ritmi di samba e note cubane.

Tam... tam... tam... Tamburi africani.
La latta che batte fa i suoni più strani.

Tum... tum... tum... Tumultua il tuo cuore
che batte più delle latte.

Ha voglia di andare aldilà della pioggia
a cui ora a si aggiungon le tue lacrime amare.

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • stella luce il 24/09/2012 21:15
    un cuore di latta che batte... la pioggia mette sempre molta malinconia... ma il cuore batte anche se pieno di lacrime amare...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0