username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Il valico

Odo il vento della vita
chiamarmi a sé,
e.. pur nella vana speranza
di un'umana soluzione
a quest'eterna tensione,
la lunga strada percorro,
tra ampi spazi
ed enormi distese
che rallegrano l'anima mia.
Questo pensiero sì affascinante
segna il valico tra le due esistenze,
quelle del mortal corpo
e della fantastica mente;
manca un soffio per oltrepassarlo,
ma subito ritorno in me
quasi nostalgico del fugace attimo.

 

5
4 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 19/09/2012 19:49
    secondo me, ma forse sbaglio, contiene degli echi leopardiani un po' troppo "acuti" e comunque per il mio gusto un po' troppo classicheggiante... sorry!
  • Rocco Michele LETTINI il 19/09/2012 15:31
    HO SCORSO NELL'EMOZIONE UN VERSO PREGNO D'INTENSA RIFLESSIONE...
    IL MIO PLAUSO GIUSEPPE

4 commenti:

  • Gianni Spadavecchia il 29/09/2012 16:38
    Mi sono piaciuti questi versi, salve Giuseppe!
  • loretta margherita citarei il 19/09/2012 19:43
    bella riflessione, applausi
  • Grazia Denaro il 19/09/2012 18:50
    Una notevole lirica che mette in contrasto corpo e mente, succede molto spesso quando siamo presi dalle indecisioni gravi e non sappiamo per quale decisione propendere. Una lirica scritta con versi scorrevoli, apprezzata!
  • laura il 19/09/2012 16:42
    L'eterno contrasto tra corpo e mente Entrambi danno emozioni e capire chi ascoltare alle volte diventa un'impresa! La tua poesia mette in risalto queste due vite, questa confusione nel decidere cosa fare. Alle volte sei tentato da una rispetto all'altra, alle volte resti fermo e non sai cosa fare. Descritta benissimo. Complimenti davvero ciao