PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Giorni per vivere giorni per ricordare

A volte basta poco un cielo nuvoloso
Un raggio di sole
In compagnia della solitudine
Una finestra sul mare
Altre volte non hai tempo per pensare
Giorni da sbranare
E se ti fermi sei perduto
Ecco che hai già perso te stesso
Forse hai già dimenticato
Eppure quando ti ritrovi solo con la tua anima
Da leggere e sfogliare ti accorgi
Di quante pagine hai già scritto
Ed archiviato
Cose che pensavi di avere perduto
Ritrovi tutto lì in quella piccola scatola
Che continua a battere
E a mandare avanti il motore
In quella che lo guida
E che dà l'impulso al cuore
Dove Abitano tutti i tuoi ricordi
I tuoi sentimenti le tue paure
La felicità vorrebbe prendere più spazio
Ma si accontenta del poco che ha
E tu a riordinare
Quello che vorresti tenere e ti sfugge
Quello che non ci riesci ma vorresti buttare
loro non si possono programmare
Spine scosse che raggiungono nervi scoperti
Si fermano sulla Soglia del dolore
E ridiscendono il cuore
Giorni per vivere
Giorni per ricordare

 

2
4 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 19/09/2012 18:51
    Ancora un effluvio di vita trasmesso ne le sue acute e attente riflessioni...
    LA MIA LODE LAURA
  • Antonio Garganese il 19/09/2012 18:36
    L'autrice fa una distinzione fra i giorni in cui siamo presi da mille impegni e il desiderio di staccare per un po' riordinando le idee e i cassetti dei ricordi per fermarsi, riflettere, considerarsi meglio e viversi senza lasciarsi vivere. Brava.
  • Grazia Denaro il 19/09/2012 18:21
    Una poesia introspettiva che mette a nudo tutto ciò che in ogni vita andrebbe fatto, ma a volte non si fa per la fretta, per poi non dover soffrire. Facendolo però si riesce a capire bene se stessi e la propria interiorità. Una poesia scritta con versi scorrevoli apprezzatya per contenuto e per forma

4 commenti:

  • stella luce il 20/09/2012 13:14
    i giorni vissuti ci lasciano dentro ricordi che con poco spesso riemergono, un raggio di sole, un colpo di vento... giorni su giorni che sanno di vita... molto bella
  • Anonimo il 20/09/2012 09:02
    giorni per ridere, giorni per piangere, giorni per amare e giorni per gridare, giorni bui e altri colorati d'arcobaleno, giorni che passano, ma che lasciano dentro sempre qualcosa... giorni per leggerti, oltre... brava
  • loretta margherita citarei il 19/09/2012 19:28
    molto apprezzata, veritiera brava
  • laura il 19/09/2012 16:27
    Fermarsi a riordinare il cassetto dei nostri ricordi, aprire il cuore e a fatica entrarci e osservare la tua vita! All volte non si ha tempo per fare ciò, alle volte lo si evita per paura! Ma tutto ciò che fa bene e che fa male è il quell'angolo chiamato cuore! Nulla si dimentica, consumiamo la vita senza comprendere chi siamo veramente...
    poesia di grande lavoro interiore, scritta con cura e sntimento. Complimenti davvero un capolavoro. ciao

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0