PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La ruota

gira , gira, gira
la ruota del magico arcolaio
il tempo.

Tornano sempre le stagioni...

Gentil tocco di Primavera, dolce tepore
s'apre a vita nuova anche il cuore,

dell'arida Estate l'infuocato ardore
ogni scoria brucia,

Autunno ristora dall'arsura,
desolante l'Inverno
l'anima agghiaccia.

Sempre torna l'alba a e l'aurora
dopo la buia notte,
s'accende al tramonto la speranza
e inutilmente si consuma...

ma al punto di giuntura
il cerchio della ruota
sobbalza ad ogni giro
ad ogni anniversario
perchè vi preme il cuor
tutta la sua amarezza.

 

7
5 commenti     6 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

6 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 20/09/2012 18:49
    Ed è malinconia... diligentemente decantata
    IL MIO ENCOMIO LORETTA
  • Grazia Denaro il 20/09/2012 15:08
    Lirica un po' malinconica nel sottolineare che con il cambiare delle stagioni e l'alternarsi dell'alba ed il tramonto, il tempo passa e la vita accumula gioie ed amarezze. Ogni anno passato diventa più pesante da supportare. Versi scorrevoli, e meravigliosi pregni di metafore e figure incise atte a descrivere lo scorrere del tempo. Apprezzata!
  • patrizia chini il 20/09/2012 13:33
    Un excursus preciso e sofferto lungo gli effetti positivi ma anche negativi dello scorrere del tempo e delle inutili speranze sempre mortificate... Degna di lode la chiusa dove nella bellissima metafora del "punto di giuntura", ogni anno di vita che "sobbalza ad ogni giro", possiamo leggere la pena che cresce nel cuore per l'ineluttabilità del tempo che passa... e esclamare insieme ad Eraclito "panta rei"
  • stelsamo il 20/09/2012 11:48
    Nell'avvicendarsi delle stagioni e nell'alternanza tra notte e giorno, gira la ruota del tempo e ad ogni giro completato, è come se tale ruota sobbalzasse, per tutte le amarezze vissute e per la consapevolezza, che verrà comunque un giorno in cui per noi, la ruota cesserà di girare.
  • giuseppe gianpaolo casarini il 20/09/2012 09:39
    Decisamente bella per ritmo variabile che crea via via immagini accompagnate da acute e intense riflessioni..
    chiude il tutto una significativa e amara sestina finale
  • Antonio Garganese il 20/09/2012 06:20
    La poetessa guarda il susseguirsi delle stagioni ciascuna con le sue peculiarità, poi analizza il ripetersi di albe e tramonti rimanendone incantata. Ma tutte queste cose formano gli anni che danno malinconia perché, in fondo, dispiacerà a tutti dover, un giorno, lasciare questa terra.

5 commenti:

  • Paola Vigilante il 20/09/2012 20:12
    L'evolversi delle stagioni, l'alternarsi del giorno alla notte, ogni ritmo naturale che come una ruota gira mentre inesorabilmente il tempo scorre. E l'amarezza sta nel constatare come questo tempo a volte ci sfugge spesso lasciandoci in balia dei nostri desideri tanto sognati ma non ancora realizzati. Molto profonda, fa riflettere. Ciao Loretta
  • stella luce il 20/09/2012 12:04
    versi molto belli... il tempo ci insegna che la vita è un grande cerchio che prima o dopo si chiuderà... e appunto ad ogni anno a noi sta il bilnacio di cosa siamo stati... piaciutissima
  • stelsamo il 20/09/2012 11:50
    Toni malinconici e nostalgici per una poesia che fa riflettere e pensare e che si beve tutta d'un fiato! Molto brava, come sempre! Complimenti!
  • Anonimo il 20/09/2012 06:59
    purtroppo portiamo nel cuore tutte le "forature" e pochi giri giusti, c'est la vie... molto bella e piaciuta, complimenti
  • Andrea il 20/09/2012 06:58
    complimenti loretta... tecnicamente di ottimo livello, e ho apprezzato in particolare l'alternanza tematica delle strofe(sopratuttto la prima, dove con una metafora d'effetto spieghi la tua poesia, e il segreto del suo titolo)... dopo averci presentato le 4 stagioni sveli il tuo pensiero segreto, che personalmente condivido... passano i giorni, i mesi, gli anni, sempre allo stesso modo... ma noi abbiamo un'anima, e per fortuna non esiste un "ciclo emozionale" che ci fa provare sempre le stesse sensazioni!!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0