PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Stupori perduti

Il dolore spiega la vita
e ci rende più forti
portandosi via ogni sorpresa
insieme alle lacrime della paura.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

11 commenti:

  • Anonimo il 14/04/2009 11:38
    E aggiungerei: cioè che non mi uccide mi fortifica! Molto bella! Syl
  • Roberta Nestola il 28/04/2008 14:28
    È vero che il dolore ci rende più forti... molto bella!
  • lucia cecconello il 08/04/2008 22:33
    Molto vera! Bravo ciao
  • sara rota il 20/08/2007 13:45
    Purtroppo è la pura verità, anche se logicamente ognuno di noi non vorrebbe soffrire, ma senza sofferenza non si godrebbe più nemmeno la gioia delle piccole cose.
  • marco moresco il 20/08/2007 10:49
    certo, meglio il dolore come strumento di conoscenza della vita che la vita come mezzo di conoscenza del dolore, ma direi che sono vere entrambe le cose, e ora passiamo alla sfiga, mmmm dunque, vediamo, be' sì la sfiga se la vedi come un massaggio brutale e rigenerante ha il suo perché, e bisogna dire che senza non si potrebbe apprezzare la fortuna, un po' come la vecchia storia di quanto è bello levarsi le scarpe strette ecc ecc, ponderiamoci ponderiamoci...
  • augusto villa il 23/07/2007 18:36
    Maledettamente vera!... 4 versi efficaci!. Bravo. Se mi permetti la battuta:
    Meglio comunque un dolore che spiega la vita che una vita che spiega il dolore!
  • Diana Moretti il 18/07/2007 18:53
    l'esperienza ci dà forza e maggior determinazione ma in molti casi ci hè costati dolore.. verissimo
  • Anonimo il 14/07/2007 15:47
    Il dolore spiega la vita. Giustissimo, bravo Marco.
  • roberto mestrone il 14/07/2007 11:53
    Ottimo spunto filosofico!
    Bravo Marco!
    Ro

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0