PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

O sposa

Lei lavorò, per il giorno d'Amore.
Quando facesti le candide vesti?

Tristemente rise, io non con lei.
- Le vesti le feci prima d'Aprile:

Ricordi? Me lo chiedesti in cortile;
dissi che fu per le nozze dei miei. -

E dove andrai dopo? Forse tu resti?
- Per te rimarrò, rimarrò nel cuore...-

Te ne andasti, a viver lontano
da chi ti volle più bene d'un Dio.

Oh, potessi tu tornar, scricciolo mio...
Riaverti più bella... un sogno, vano!

 

2
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0