PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Passioni transitorie e intermittenti

passioni transitorie e intermittenti
non funzionali ai loro stessi fini
e gran capacità, grandi talenti
mortificati da angusti confini

brevi illusioni, bruschi fallimenti
scontati al margine d'altrui domini
spesso immeritati, sempre umilianti
alla mercè di potenti... cretini

questa la sorte, dispettosa e cinica
della mia vita, e a volerci a forza
trovare un senso e un minimo di logica

si sprecherebbe energia e pazienza
in un'analisi vana e patetica
che affosserebbe l'ultima speranza

 

1
6 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Antonio Garganese il 21/09/2012 19:15
    Analisi approfondita degli eventi e voglia di trovare le cause che li hanno determinati usando l'intelletto. Nella chiusa ti affidi alla speranza. Mi sa che hai ragione. Ciao.

6 commenti:

  • salvo ragonesi il 05/10/2012 10:28
    nel corso della nostra vita bisogna mettere in conto gli (imprevedibili)

    imprevisti cercando di non perdere mai la speranza che le cose possano cambiare. non mi sembri il tipo da abbatterti. auguri. salvo
  • Vilma il 21/09/2012 12:28
    Un sonetto incisivo, forte... una introspezione profonda. Piaciuto
    Ben tornato Maurì
  • mariateresa morry il 21/09/2012 11:14
    Sempre di pregio la tua capacità di affrontare in rima argomenti complessi e moderni. Con riferimento al contenuto in sè, direi che ..." ha da passà 'a nuttata"... Avanti tutta Maurillo
  • Teresa Tripodi il 21/09/2012 11:14
    1... bentornato
    2... ben detto
    3... complimenti
    4... ciao Maurì
  • Anonimo il 21/09/2012 10:51
    Comprensione totale per questi versi scanditi con estrema consapevolezza, quasi fosse un "redde rationem" della propria vita ma... intanto meglio non essere potenti e cretini e poi c'è quell'ultima parola ad illuminare ancora i tuoi passi e la tua voglia di essere te stesso con le tue capacità e passioni.
  • Anonimo il 21/09/2012 10:30
    Condivido in pieno quello che hai scritto perchè l'ho sperimentato, vissuto e tuttora lo vivo anch'io. Avevo talento e l'ho dovuto mettere, mio malgrado, a disposizione dei potenti... cretini. Però quello che ho appreso con entusiasmo rimane dentro di me e mi aiuta a rialzare la testa. Infatti, i cretini rimangono sempre più cretini e l'intelligente emerge. Sarà una magra consolazione? Grazie per quello che hai scritto. Bravo!!. ciao

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0